Condivisioni 5

Ci sono delle serate in cui l’unica cosa che ti senti di cambiare è la posizione sul divano avanti alla tv.

Sarri queste serate non le concepisce proprio e allora, se proprio deve cambiare qualcosa, stravolge sei undicesimi del suo Napoli e scende in campo contro il gelo e contro l’Udinese per giocarsi i quarti di finale della coppa italia

Al di là del fatto che ci è voluto Insigne per portare a casa la vittoria e non rischiare i tempi supplementari, le seconde linee del Napoli, nel primo tempo, hanno espresso un buon gioco ma non sono mai riuscite ad impensierire seriamente Scuffet. Ci aveva provato Callejon ma, per non far prendere collera a nessuno ed in linea con le ultime attitudini azzurre sotto porta, rimasto solo dinnanzi al portiere friulano, gli scaraventa addosso la palla del possibile vantaggio. Per il resto niente che sia particolarmente degno di nota a parte il fatto che Maggio possiede una temperatura corporea tutta sua ed ha giocato, imperterrito, a mezze maniche. In una serata come quella di ieri, è una notizia.

Per quanto riguarda l’analisi oggettiva delle seconde linee…oggettivamente c’è sconforto. Zielinski s’è destato solo dopo l’ingresso di Mertens ed Insigne, Giaccherini dovrebbe fare una serie di ripassi sui movimenti basilari di questo sport passando nuovamente per qualche buona scuola calcio, Ounas può fare il guappo solo con i pulcini del Napoli e Maksimovic e…Maksimovic…e….forse teneva ancora la febbre molto alta? E’ così?

Molto bene solo Rog che, dopo quindici minuti, aveva corso già il doppio rispetto ad entrambe le squadre messe insieme.

Ad ogni modo l’importante era vincere e proseguire in questa competizione alla portata del Napoli. In fondo un trofeo è pur sempre un trofeo.

Archiviata l’Udinese si pensa già al campionato ed alla Samp da affrontare sabato pomeriggio per tenere la vetta e festeggiare il Natale più in alto degli altri.

 

“CHI HA POLVERE SPARA”.

71 COMMENTI

      • Non capisci neanche quando ti prendono per i fondelli.
        Questa rosa e’ fra le prime quattro d’Italia – e infatti Sarri sta fra le prime quattro.

        • perchè il tuo intervento era mirato a prendermi per i fondelli? scusa ma non trovo il senso e neppure i motivi.

          leggi: Per quanto riguarda l’analisi oggettiva delle seconde
          linee…oggettivamente c’è sconforto. Zielinski s’è destato solo dopo
          l’ingresso di Mertens ed Insigne, Giaccherini dovrebbe fare una serie di
          ripassi sui movimenti basilari di questo sport passando nuovamente per
          qualche buona scuola calcio, Ounas può fare il guappo solo con i pulcini
          del Napoli e Maksimovic e…Maksimovic…e….forse teneva ancora la febbre
          molto alta? E’ così?

          Roby Turco ti prende per i fondelli

          • Allora oltre che per te, la figurina di San Maurizio da mettere sul comodino anche per Roby Turco.
            Cosi’ domani quando ti svegi e vi a fare il capo-popolo contro il cattivo vicere spagnolo, hai la sua protezione.

          • non capisco perchè tutto questo tuo livore?? eppure ti avevo risposto con un “bella”.
            ah già capisco tu appartieni alla schiera del w il presidente. capisco…

          • Non ci fare caso questo è solo uno dei tanti nickname di un certo ANTONIO MARENNA una grandissimo APPECORATO di Adl.
            Perdonalo😂😂
            Lui si chiama SPUNTINO che fa rima con MARENNA😂😂

          • parente pure di quello che voleva i Kroos per Cavani eppoi si esalta per Ciciretti ed Inglese? capisco 😀

  1. Il vero motivo per cui lotteremo per lo scudetto: Maurizio Sarri
    L’uomo che fa di tutto per non vincerlo : Aurelio De Laurentiis

  2. ora o mai piu’
    per il titolo
    al momento abbiamo
    – l’allenatore tra i piu’ bravi della serie A e lo dimostrano i risultati raggiunti con le numerose mezzebbotte in rosa
    – il presidente tra i piu’ scarsi della Serie A
    tutti e due capitosta con le proprie personali strategie
    ma le congiunzioni astrali sul Napoli sono favorevoli
    mission impossible?
    ancora una volt il pallino e’ in mano ad ADL
    che fara’ ?

    FNS

  3. Mertens: “secondo me senza Sarri non saremmo dove siamo. Da quando allena il Napoli ha fatto diventare forte pure dei giocatori normali”.

    GRANDE SARRI😎

  4. Unica volta che sono stato d’accordo con Chiarello Tavernello “Con Allegri il Napoli finirebbe sesto”

    • Certo con l’attuale rosa che ha il Napoli non riuscirebbe a vivere solo di pulmann davanti alla difesa e dei colpi di genio dei suoi campioni.

  5. Noi siamo da anni che balliamo fra i primi 5 posti. Abbiamo avuto 3 allenatori diversi e 2 direttori sportivi differenti. Non penso che la colpa possa essere del tecnico… O sbaglio?

  6. Inoltre basta se arriva a gennaio e piglia ciciretti e altri ragazzini diventa veramente indifendibile (e già lo è per me). Perché pur non facendo mercato ha venduto due pedine come Zapata e Strnic che potevano avere la loro utilità

  7. Fra shopruski (e come si scrive) e Allison la Roma ha due bei portieri.
    È vera la notizia di Reina al Milan per l’anno prossimo?

  8. La Roma si è fatta bene i conti, si sta praticamente facendo eliminare dal Torino mettendosi a sbagliare anche i rigori ed evitare così una partita aggiuntiva con la Juventus. A questo punto i bianconeri sono praticamente in semifinale (perchè col Torino vincono)… rischiamo di dover affrontare altre 2 partite con loro se battiamo l’Atalanta. Brutto dirlo, ma penso che ci toccherà fare due conti anche a noi il 2 gennaio con la squadra di Gasperini.

  9. LA PERLA DEL GIORNO: “la Roma si sta praticamente facendo eliminare”…

    La Roma, dopo avere schiantato il Cagliari con quella scintillante vittoria, non e’ riuscita a vincere contro un Torino che il Napoli ha regolato giocando a una porta.

  10. Eh niente adesso gli APPECORATI di Adl attaccano la Roma per arrivare a Roberto.
    Ormai non sanno più a cosa aggrapparsi pur di colpire i dissidenti 😆😆

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.