Condivisioni 0

Massimo Ugolini, giornalista di Sky Sport e bordocampista del Napoli, ha rilasciato alcune a Radio Kiss Kiss Napoli nella trasmissione Radio Gol. Queste le sue parole, riportate da Calcionapoli1926: “Insigne e Callejon sono stati quelli un po’ più sottotono ieri, ma hanno sbloccato loro la gara. E’ un segnale indicativo: questa è diventata una squadra cinica, ha acquisito la mentalità da grande squadra. Reina è stato tra i migliori e vuol dire che non è stata la solita partita degli azzurri. In virtù di tutto ciò, è stato forse un Napoli più bello del solito perché ha fatto vedere un altro lato di sé. Hamsik è quello che sta soffrendo di più fisicamente in questo periodo, è ancora fuori condizione e puoi migliorare solo giocando. Milik? Come fai a tirar fuori uno come Mertens? Secondo me ieri il belga non ha esultato perché sa che non giocherà mercoledì. Sarri, però, sicuramente non glielo ha detto ieri prima della partita per non deconcentrarlo, anche perché il tecnico è uno che parla poco”.

  • Wpocho

    Pecche’ se sfasteriav’

  • AntonioMarano

    La redazione di Canale 21 ha detto una sciocchezza. Ieri l’ho ascoltata in diretta e mi meraviglio di loro.
    Maksimovic ha giocato poco ma quel poco lo ha sempre fatto a destra. Come potrebbe sostituire Koulibaly?
    Addirittura quando ha giocato in coppia con Albiol, lo spagnolo è stato spostato sul centro sinistra.
    Ieri ha giocato Chiriches perché nelle gerarchie di Sarri è avanti al serbo.

    • Wpocho

      Non sanno più cosa dire

    • angeloazzurro

      ma che razz e giornalisti sono, chist parlan ma nun veren e partit è l’unica spiegazione

      • Luis05

        Giornalai vorrai dire………………

  • Prudenzio©-Capo dei DISTURBATI

    Sara’ triste per la moglie.

  • Marittiello, detto Mary – FNS

    poi…
    si lamentano…
    per il “silenzio stampa ” …

    ormai la pettola griffata fa tendenza…

  • AntonioMarano

    Ugolini è uno molto attento e direi manco banale, in un ambiente, come quello di Sky, dove la banalità abbonda.
    Delle tante cose lette, credo che questa sia la più attendibile.
    Però credo ci sia una che mi balena in testa da ieri sera subito dopo aver visto il volto di Dries.
    Mi sono fatto come sempre un giro per verificare i numeri delle statistiche di gara e questi ultimi sono in calo nella casella “tiri in porta”.
    Ieri il nostro Mertens non ha avuto una sola occasione buona se non quella punizione che ha spedito sulla barriera. Niente, non un passaggio buono e neanche un tiro sbilenco verso Mirante.
    Il gol, invece, se lo è costruito tutto da solo, con il suo pressing e la sua astuzia da scugnizzo.
    Per me è stata una esultanza legata a questa condizione, cioè uno sfogo personale contro la scarsa serata dei suoi compagni di squadra in quanto ad assist.

    • angeloazzurro

      ma stava smpre in mezzo a tre o quattro avversari

      • AntonioMarano

        Si, vero, anche questo, ma spesso ha chiesto palla ai compagni e hanno deciso diversamente.

    • Prudenzio©-Capo dei DISTURBATI

      Bastava che un giornalista potesse chiederglielo, ma il leader della Repubblica Popolare della SSCN del Nord non e’ d’accordo.

      • AntonioMarano

        Sono contrario al silenzio stampa, avrà i suoi motivi.
        Una Società di calcio con un capo che paga gli stipendi, non è una Repubblica, bensì una Monarchia.

        • Umberto

          Non è detto, può essere un’autocrazia, se monarchia …Non costituzionale:
          Non prevede la divisione dei poteri…

  • Marittiello, detto Mary – FNS

    e vvvai !
    sono tornati i filmluce ! ! !
    da scompisciarsi…

  • angeloazzurro

    sarebbe antipatico se è come dice ugolini, deve capire che milik deve giocare, meglio in champions cà nun ce ne fotte tanto

  • robertoLEONEda tastiera

    da ieri è iniziata una nuova litania: Il Napoli ha vinto in maniera cinica.
    L’anno scorso partite così non le vincevamo.

    mamma mia nun cia facc

    Ecco cosa ho visto e cosa penso , anche dopo aver rivisto la partita.
    1- Il Bologna sullo 0-0 ha rischiato di segnare.
    2- Abbiam fatto 2 gol su due svarioni difensivi e ci sta se il bologna ha giocatori più scarsi.
    3- La patita poi è andata in discesa
    4- Credevo che a centrocampo fossimo più completi. Invece no. Non abbiamo un centrocampista alla Nzonzi o alla Valero.
    5- L’attacco è quello che mi da maggiori preoccupazioni. Non abbiamo un giocatore che ci consenta di giocare in maniera alternativa. Mi direte c’è Inglese ,,ma quello fa lo “stage” a Chievo

    • AntonioMarano

      1 – Il Bologna aveva 11 giocatori in campo come noi, se poi deve giocare alle belle statuine invece che a calcio, allora è un altro conto. A mio avviso è normale subire qualcosa.

      2 – Abbiamo fatto due gol, quei due gol, perché il Napoli li ha cercati e non per svarioni degli avversari ma solo perché gli stessi erano sfiancati dal lavoro ai fianchi dei partenopei.

      3 – La discesa è arrivata per il motivo segnalato alla fine del punto 2.

      4 – Ieri con l’entrata di Zielinski è cambiata la gara, con Diawara, poi, è stata definitivamente chiusa dagli azzurri. Direi che gli altri non hanno centrocampisti come Zielinski e Diawara, per non parlare del bravo Rog.

      5 – Con 9 gol in tre partite, effettivamente l’attacco è preoccupante. Eravamo abituati alle manite.

      Ma di cosa parliamo?

  • robertoLEONEda tastiera

    Insisto l’attacco è quello che mi preoccupa di più. Milik non mi convince (ed evidentemente non convince nemmeno Sarri, se cerca di far giocare sempre Mertens. Col Bologna squadra più ostica del Verona infatti siamo partiti con Mertens.
    Mertens era inc…azzato? Secondo me perchè aveva visto che si stava preparando Milik per il cambio e riteneva ingiusto la sostituzione visto che Hamsik stava giocando per il Bologna.. Questa è la verità. Avrà pensato, azz sostituisce me e non ti accorgi che ci abbiamo il morto in campo?
    Comunque il vero problema è un attacco che annovera Calle che attaccante puro non è, come non lo sono lo Insigne e Mertens (che grazie alla sua intelligenza fa come la monaca di Monza : di “NECESSITA’ VIRTU’ “).
    Occorrebbe un centravanti alla Icardi, alla Higuain, ecc che consenta di avere un altro tipo di approccio.

    Abbiamo fatto 9 gol. Ieri ho detto che a Verona sarà difficile vincere per…il Verona. Vedi 0-5 con la Fiorentina

  • robertoLEONEda tastiera

    Per non parlare dei vice Reina..abbiamodue PORPIERI invincibili