Condivisioni 23

Il Napoli vince senza faticare troppo contro una buona Spal. Gli azzurri trovano il vantaggio dopo pochissimi minuti ma non riescono a raddoppiare e risultano troppo leziosi in fase offensiva. Forse ci saremmo aspettati un Napoli più rabbioso dopo la brutta figura di giovedì ma tre punti sono sempre tre punti e ciò che conta è il contro-sorpasso alla Juventus.
Ecco i voti dei protagonisti.

REINA: Inoperoso per tutto l’arco del match, spettatore non pagante. 6

HYSAJ: bravo e attento soprattutto in fase di sovrapposizione offensiva. Non corre rischi sulla propria fascia di campo. 6,5

ALBIOL: Torna in campo dopo due gare e non deve faticare chissà quanto per contribuire alla vittoria azzurra. Troppo frettoloso al 30esimo del secondo tempo quando sbaglia a pochi metri da Meret. 6

KOULIBALY: Ritorna il Kalidou che abbiamo potuto ammirare per tutto l’arco della stagione, attento e preciso soprattutto sulle palle alte. 6,5

MARIO RUI: Risulta essere il meno sicuro del reparto difensivo e spesso serve il ripiego di Insigne per aiutarlo. Merita la sufficienza per la doppia chiusura su Floccari. 6

ALLAN: sblocca il match e gioca una gara di grande intensità sotto la pioggia battente. Recupera una serie incredibile di palloni e serve l’assist per il goal del 2 a 0, poi annullato. 8

JORGINHO: Gara di spessore da parte del centrocampista azzurro che giganteggia a metà campo costringendo i giocatori della Spal a correre il doppio. 6,5 (dal 90′ DIAWARA s.v. )

HAMSIK: sempre nel vivo del gioco, attento sia in fase di recupero che di spinta. Un altro giocatore rispetto alla gara di giovedì sera. Risulta essere pericoloso sia con lanci lunghi che con incursioni sull’out di sinistra. Sbaglia in occasione dell’esultanza buscandosi un giallo sciocco ed evitabile. 6,5 (dal 69′ ZIELINSKI fa ciò che Sarri gli chiede ovvero far salire la squadra in situazioni complesse, sfrutta la sua qualità per permettere ai suoi compagni di respirare. 6,5)

CALLEJON: fantastico lo scambio di prima con Mertens e Allan in occasione della prima rete. Ogni volta che taglia nello spazio crea pericolo alla retroguardia romagnola. 6 (Dall’85’ ROG s.v)

INSIGNE: cerca in tutti i modi un goal che manca da troppo tempo, ci va estremamente vicino colpendo un palo. Per il resto partita di ordinaria amministrazione con un buon contributo in fase difensiva e pochi spunti in avanti. 6

MERTENS: tantissimo movimento per l’attaccante belga che torna spesso anche in fase difensiva ma non riesce a pungere in avanti ed è spesso avulso dalla manovra offensiva. Sfiora la rete su un calcio di punizione. 5,5

SARRI: mette in campo la migliore formazione possibile cercando di lascarsi alle spalle la figuraccia di Europa League. Un Napoli attento e troppo più forte della Spal passa in vantaggio e amministra senza troppa fatica. Bisognava chiudere il match molto prima senza rischiare un eventuale colpo di coda degli spallini. 6

Fabio Palmiero

17 COMMENTI

  1. Bisogna rispondere colpo su colpo……vittoria mai messa in discussione visto una Spal poca cosa………quello che mi preoccupa è la condizione fisica……….siamo poco brillanti…….ma avanti così !!

  2. Mertens e Insigne non mi sono piaciuti…….sotto tono pure Callejon……allan è in un annata di grazia !!……bene anche M.puffo.

  3. Contro una Spal che non superava manco il centrocampo bisognava trafiggerli con più gol………avevamo tutto l’andamento gara a ns favore…..ma l’aspetto fisico non mi ha convinto…..speriamo che sia dovuto visto la ns superiorità a voler risparmiare energie !!

      • certamente..ma la cosa mi preoccupa un po’…….speriamo bene…..oramai il campionato è solo corsa a 2 ………le altre non fanno test……credo che lo scudetto lo dovremo andare a prendere a Torino !!

LASCIA UN COMMENTO