3 Condivisioni

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Sabatino Durante, intermediario: “In Italia si discute per discutere, per far l’inciucio. Non ho capito la discussione se il calcio deve partire o meno, certo che deve. E’ una grande industria, se ci strappiamo i capelli perché tante piccole attività non ripartono e ci sono problemi dal punto di vista economico, figuriamoci se non facciamo ripartire una macchina come questo settore. Ad inizio Aprile dissi che il prossimo anno abbiamo gli Europei e quello dopo ancora i Mondiali. Perché non fare un campionato partendo da febbraio? Addirittura ripartirei con il pubblico. Al San Paolo puoi avere 60mila persone, perché non vendere 15mila biglietti? Everton? Il presidente fa i suoi interessi, 25 milioni di euro sono giusti. Ma spero che a Napoli non facciano la stessa leggerezza fatta con Lozano. Non serve un giocatore come lui al Napoli. E’ un destro spostato a sinistra, non l’ho mai visto a destra, non è un sostituto di Callejon. Fa 20 metri in più di Insigne, ma non fa i 70 metri di Callejon. Politano non ha la rapidità da dietro per tornare in avanti così velocemente, ma la fascia la fa. Secondo me il Napoli non ha bisogno di Everton, andremo incontro ad un mercato povero, il Napoli ha bisogno di altro. Mi fido di Gattuso, è una persona vera. Anche su Meret sono d’accordo con Rino, non l’ho mai ritenuto un portiere straordinario. E’ stato venduto come il nuovo Zoff, oggi i portieri devono saper giocare in una certa maniera. A Rino serve uno che sappia giocare con i piedi, la scelta di Ospina non la ritengo sbagliata. Evidentemente lo ritiene più adatto al suo gioco”.

Sabatino Durante

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.