Condivisioni 0

Il caos scoppia all’uscita dall’assemblea straordinaria dei presidenti della Lega A. Aurelio De Laurentiis, lasciando in anticipo i lavori, sbotta contro Infront, l’advisor per i diritti televisivi della serie A. «Infront cura anche gli interessi della Figc – ha detto il presidente del Napoli – che quindi non andrà mai contro Infront. Dirà sempre “bravi, bene, fantastico!”. E tutti vissero felici e contenti». Poi l’affondo, ancora più duro, che stavolta chiama in causa anche il mondo della politica. «De Siervo a capo di Infront l’ha messo Renzi – ha rilanciato De Laurentiis – e con tutto il rispetto che ho per Renzi non credo che Luca Lotti sarebbe mai andato contro Infront. C’è tutto questo ingranaggio che fa faticare il calcio italiano».

Diritti esteri

Il patron azzurro è un fiume in piena: «Abbiamo avuto offerte a dir poco mortificanti per colpa di un grande errore fatto da Nicoletti, Tavecchio e De Servio. Sapevo oggi avremmo aperto delle buste che decretavano magari la soddisfazione di alcune squadre di avere soldi, ma che avrebbero impedito ai cinque top club di diventare competitivi nei prossimi quattro anni»

La reazione di Tavecchio

La prima reazione alle parole di De Laurentiis arriva dal capo della Federcalcio, Carlo Tavecchio. «Le parole di De Laurentiis? Si commentano da sole» sono state le uniche parole pronunciate dal presidente della Figc e commissario della Lega Serie A al termine dell’assemblea straordinaria per l’assegnazione dei diritti tv esteri per il triennio 2018/2012.

La risposta di Infront

In serata c’è anche la risposta dell’amministratore delegato di Infront. Che non si limita a replicare alle parole del presidente del Napoli, ma annuncia anche uno strascico giudiziario. «De Laurentiis spesso si fa prendere dall’euforia e va oltre le righe – ha rilevato Luigi De Siero – domani mattina, a freddo, dovremmo fare quello che non volevamo fare e chiedere al presidente di rispondere in altre sedi».

Fonte:

CorriereDelMezzogiorno

  • Prudenzio©-Capo dei DISTURBATI

    Paga Papp@ne… mi vuoi paragonare questa m**da di serie a tim con la liga o la premier? Paga la causa e beccati il magro incasso, anche se è una magra soddisfazione visto che alla fine sei riuscito a danneggarci in ogni sede… chiudi la fogna anche se è tardi.

    • AntonioMarano

      Hai ragione, perché prima di lui a Napoli eravamo tutelati su tutti i fronti… ma quante assurdità.

      • Prudenzio©-Capo dei DISTURBATI

        È proprio il momento giusto per inimicarci tutti, perché poverino prenderà la metà di quanto sperava… invece di stare belli allineati e coperti. Ha rotto i cojoni.

        • AntonioMarano

          Ma dove vivi?
          Perché abbiamo amici?
          Ma per piacere…

  • Prudenzio©-Capo dei DISTURBATI

    Pur di non vincere questo scudetto, Aurelio Massimo Papponio dichiarerebbe pure la guerra nucleare a Trump.

  • AntonioMarano

    Quando si dicono cose che fanno MALE, escono fuori i tribunali.
    Evidentemente qualcuno in Italia mangerà più degli altri e vedrà aumentare il divario tra lui e gli altri, fregandosene di una Europa che va ad una velocità diversa e superiore.
    Quante assonanze con una gestione italica che mette le distanze nel proprio Paese lasciando agli stranieri di mangiarci il futuro.
    La storia inevitabilmente si ripete, anche in ambiti diversi.
    GENTE INCAPACE e SENZA IDENTITA’.
    Peggio di questi ultimi?
    I tifosi del Napoli che remano contro… tifosi poi, diciamo: quelli che si dichiarano del Napoli.

    • da che mondo è mondo il prezzo è determinato dall’incontro tra domanda e offerta, naturalmente in un mercato libero
      quindi o il mercato è libero quindi prendiamo dall’estero i soldi che ci meritiamo per lo spettacolo che offriamo oppure il mercato è drogato, controllato da alcuni che ne alterano gli equilibri, e quindi se ADL ha le prove di ciò le tiri fuori e vada in tribunale, in questo caso io da tifoso del Napoli gli andrò dietro ……

      invece ADL si lamenta come al solito salvo poi prendersi la sua quota di soldi e rimanere coi poteri forti nelle sedi istituzionali …. spesso lui dice che il napoletano piange e fotte ….. mi sa se questo fronte lui è più napoletano di tutti noi messi insieme

  • Martino Cacciatore

    Impossibile farsi un’opinione sulla vicenda sulla base di quest articolo che non offre dettagli. Non si capisce di cosa si lamenti il Dela che però di soldi e contratti ne capisce. Quindi avrà i suoi motivi.

  • robertoLEONEda tastiera

    Che il napoli sia primo, secondo , terzo o quarto non gliene frega un azzo a Dela.
    La storia nasce perchè a Dela gli toccano il bene più prezioso: ” e sord”.

    Vi sorprenderò: ma IO STO CON DELA su questa questione.
    Io sto con Dela per il bene del Napoli, perchè so che, purtroppo, Lui non mollerà mai il Napoli e senza introiti maggiori siamo destinati a sparire. Certo se a capo del napoli ci fosse un arabo o un ricco cinese o russo…quelli direbbero : ma di cosa stai parlando, di briciole?
    E siamo sempre alla “redde rationem”, mentre il Dela nel calcio ci deve campare, gli arabi, i cinesi comprano le squadre per altri motivi e quindi il confronto è perso subito.

    Il vero problema del napoli è che il Dela ci vuole guadagnare (legittimimente) metre arabi e cinesi hanno altri obiettivi e quindi siamo sconfitti a priori.

    Detto questo, gradirei che tutto questo FURORE di dela ci fosse anche per gli acquisti.

  • parliamo di cose serie invece
    come mai la Roma è riuscita a tenersi persino i magazzinieri a Trigoria nonostante la pausa nazionali mentre noi per non aver mandato il solo Ghoulam ci siamo beccati persino la visita fiscale del medico algerino?

    ragionerei più su queste cose che non sulle schermaglie di ADL atte a buttare fumo negli occhi

    • Goldstein

      Lo stesso motivo per cui se Insigne lascia il ritiro della nazionale per un evidente infortunio al ginocchio, piovono critiche e offese. Se lo lascia Barzagli con una scusa irrisoria per andare a festeggiare in discoteca, va tutto bene

      P.S.: perché non c’è più un mio post scritto ieri sera?

      • condivido, la Nazionale in questo momento è in mano a due tre club ed è facile capire quali siano

        • Goldstein

          In questo momento???
          Credo che tu abbia un’età come il sottoscritto, dovresti ricordarti che se non giocavi in determinate squadre, non venivi convocato