Condivisioni 6

“Ci tengo alla maglia del Napoli, per questo sono qui da 12 anni. Può darsi che ci resterò anche dopo il calcio, ho dedicato tutta la mia carriera a Napoli e ne sono fiero”. Lo ha detto Marek Hamsik nel corso della presentazione della sua autobiografia “Marekiaro”. “Napoli dal primo giorno – ha aggiunto – mi ha dato l’amore dei tifosi, col passare degli anni ancora più affettuoso. Il calore della gente è bello, non capita a tutti, sono orgoglioso del rapporto con la città. Poi per il futuro non so so, ho ancora anni da calciatore. Poi ci penserò, ho una scuola calcio in Slovacchia chissà”. E proprio parlando dei tifosi, Hamsik ha risposto a una domanda sul difficile rapporto tra il club azzurro e il tifo del San Paolo: “Il tifoso – ha detto – non ha bisogno di appelli da parte mia. La strada la trova da sola. E’ la loro passione e ci aiuteranno come sempre”. Repubblica

===

“La sconfitta dello scorso anno al Franchi è stato il momento più doloroso da quando sono a Napoli, perchè eravamo vicini allo scudetto. Ci dispiace per quella gara, ci credevamo e ci credeva tutta la città. Sabato il riscatto? Ci teniamo, non solo sabato ma per tutto l’anno. Il sogno è lo stesso, la città lo merita. Perchè sempre in svantaggio finora? Non è possibile andare sempre sotto, speriamo di invertire la rotta già dalla prossima contro la Fiorentina”

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.