Condivisioni 3

Piotr Zielinski,centrocampista del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Tutta la squadra merita questa vittoria perché abbiamo sofferto. L’Atalanta gioca sempre bene contro di noi, è molto forte. Sono contento che Milik abbia fatto il gol decisivo, se lo meritava. Abbiamo preso tre punti pesantissimi. Siamo ancora nella lotta per gli obiettivi più importanti. Per Arek era molto importante segnare, sono contento che l’abbia fatto in un momento difficile per il Napoli”.

Napoli più maturo? “Al di là di alcune situazioni sbagliate nel primo tempo, in cui potevamo chiudere la partita, noi siamo stati bravi a soffrire e portare tre punti importanti a casa”.

Come preparate il Frosinone? “Abbiamo già sbagliato una volta, nella partita col Chievo in cui non andavano persi punti. Ora arriva il Frosinone, sarà difficile come tutte le partite. Loro si metteranno tutti dietro, ma noi dobbiamo essere bravi ad entrare nella gara con l’atteggiamento giusto, la voglia di fare la partita e portare a casa il risultato”.

Quanto sei felice di stare qui? “Sono felicissimo di stare a Napoli. Ultimamente non sto vivendo un momento molto positivo per me, ma è già finito. Io faccio di tutto per fare bene, sono sicuro che presto tornerò a giocare ai miei livelli”.

Sulla trasferta di Liverpool: “Noi vogliamo sempre vincere, contro chiunque giochiamo. Fare la nostra partita e vincere. Ovviamente sarà difficile, ma siamo in una buona posizione. Penseremo al Liverpool dopo il Frosinone, perché sabato non possiamo sbagliare. Abbiamo fatto una grandissima Champions League contro la finalista dello scorso anno e il PSG che ha speso tanti soldi per acquistare calciatori importanti. Ad Anfield sarà difficile, ma se giochiamo come sappiamo supereremo il turno”.

Su Ancelotti: “Per noi è una grandissima cosa essere allenati da un campione come lui. Ha vinto tutto ma vuole fare ancora qualcosa di bello e importante con noi. Siamo sulla strada giusta, col mister andiamo tutti d’accordo. Sappiamo tutti ciò che ha fatto prima da calciatore e poi da allenatore, possiamo solo prendere il massimo da lui. Ancelotti è una persona speciale, parla con tutti, non sottovaluta nessuno. Tiene tutti sullo stesso livello”.

Ci credete allo scudetto? “Noi non molliamo sicuramente niente. Dobbiamo pensare a vincere quante più partite è possibile, poi vedremo cosa accadrà alla fine. La Juventus ha un calendario più difficile in questo periodo, c’è la possibilità di accorciare un pochino, ma noi dobbiamo pensare alle nostre partite”.

Sulla nazionale polacca: “Ancora non sappiamo quanto siamo forti. Abbiamo tanti calciatori di livello, spero che da marzo faremo grandi cose. Abbiamo visto contro chi ci tocca giocare per qualificarci all’Europeo, spero che con tutti questi calciatori forti faremo felici anche la Polonia, andando all’Europeo”.

E’ vero che ti sposi? “Mi sposo a giugno, ma il giorno ancora non lo so”.

Tuttonapoli

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.