0 Condivisioni

Tante chiacchiere, pochi fatti. Spesso il calciomercato è anche questo. In particolar modo quello invernale. I piani del Napoli sono chiari: arriverà Kouame (la prossima estate) e forse si lavorerà a un altro paio di rinforzi, ma sempre in prospettiva. Sul fronte cessioni potrebbe salutare uno tra Rog e Diawara, forse Ounas e Younes. Ma nulla è definito. Eppure l’ormai immancabile “radiomercato” tiene vivi discorsi e ipotesi, che spesso coinvolgono giocatori importanti per il Napoli. Si parla molto di un forte interesse del Psg per Marques Allan. Offerta di 50 milioni al club azzurro, ingaggio importante per il giocatore. Qualcosa di vero c’è, ma non ci sono pericoli impellenti. Allan non ha chiesto di andare via, ma il Napoli è al corrente dell’interesse del club francese. Non se ne farà nulla adesso, ma la prossima estate se ne potrebbe parlare.

ALTRO CALCIATORE CHIACCHIERATO è Dries Mertens: il Chelsea è alla disperata ricerca di un attaccante: Sarri ha scaricato Morata e vorrebbe un bomber di razza. Higuaìn e Cavani sono i sogni, ma difficili da realizzare. Ecco che nascono anche altre ipotesi: dall’Inghilterra risuona anche il nome di Mertens. Non è una prima punta, ma sarebbe una soluzione estrema, fattibile perché l’attaccante è in scadenza nel 2020 e a fine stagione potrebbe andare via da Napoli. Non è escluso che, in mancanza di meglio, il Chelsea non possa fare un tentativo – adesso – anche per lui. Anche in questo caso si tratterà soltanto di chiacchiere, perché Mertens a gennaio non si muove. E non si muoverà neanche Elseid Hysaj, che tramite il proprio procuratore ha fatto capire di essere insoddisfatto. L’albanese sente di aver perso il posto da titolare e chiede spazio. Vorrebbe andar via, a quanto pare, anche perché deluso dal rinnovo contrattuale (forse) promesso e mai arrivato. Una sorta di mal di pancia, che adesso non si concretizzerà in nessun modo. Ma la questione potrebbe porsi di nuovo in estate. Non si può trascurare nemmeno Kalidou Koulibaly, ormai apprezzato in tutta Europa e che rimane nei sogni del Manchester United, che sarebbe pronto a mettere sul piatto anche cento milioni di euro. Ma anche in questo caso non ha senso lanciarsi in ipotesi durante questa sessione di mercato.

ADESSO DE LAURENTIIS, che nel fine settimana tornerà dagli Stati Uniti, non cederà nessuno e nemmeno vuole affrontare discorsi di possibili cessioni. Ancelotti, del resto, fu chiaro: “Via solo chi si incatena”, spiegò di recente. Se per Rog e Diawara il discorso cessioni può reggere, per i titolari non è la stessa cosa. Situazioni congelate, rimandate. Sperando che tra qualche mese certe tentazioni possano sparire. Allan, Mertens e Hysaj restano, e non si può escludere che possa arrivare qualche rinnovo a sorpresa che possa convincere questi calciatori a cambiare idea e prolungare la loro esperienza in maglia azzurra. Sangue freddo e pazienza. In fondo il 31 gennaio non è così lontano come sembra… 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.