1 Condivisioni

L’emergenza Coronavirus rappresenta, nel mondo del calcio, al momento un ostacolo difficile da superare, per alcuni addirittura insormontabile. Il poter riprendere la stagione non sembra un aspetto cosi scontato, ed anzi in molti si preparano a quello che potrebbe essere l’epilogo più amaro, con conseguenze che sarebbero davvero importanti. Come riportato questa mattina da La Gazzetta dello Sport, quello di maggio appare l’unico mese possibile per la ripresa del campionato, oltre questa deadline tutto sembrerebbe destinato alla cancellazione: “In caso di stop la possibilità più verosimile resta quindi la cristallizzazione dell’attuale classifica, la non assegnazione del titolo, le retrocessioni bloccate: due club salirebbero dalla B per una Serie A 2021-2022 che diventerebbe a 22 squadre, da ridurre a 20 nella stagione ancora successiva”.

 
 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.