Condivisioni 27
La stagione agonistica è iniziata assai bene per la SSC Napoli. 5 partite ufficiali, altrettante vittorie, accesso ai gironi di Champions League conquistato e primo posto in classifica in coabitazione con la solita Juve e con la nuova Inter spallettiana.
Dando un’occhiata alle statistiche, l’attacco funziona a meraviglia: 13 gol segnati, ma questa non è una novità.
Le liete novelle provengono dalla fase difensiva. Soli 2 gol subiti in 5 partite! Per ben 3 volte il buon Reina ha conservato la porta inviolata.
E’ questo il salto di qualità che ci si aspettava. E’ questo il punto su cui hanno lavorato quest’estate e fino ad ora i numeri gli stanno dando ragione.
Lo scorso anno la banda sarriana ha segnato 94 gol (l’attacco più prolifico della serie A) e ne ha incassati 39 (terza difesa del campionato e 12 gol in più della Juve). Se quest’anno riusciremo a subire entro i 30 gol, a mio parere ne vedremo delle belle!
Più dei numeri, mi corroborano le sensazioni. Sembra che il Napoli abbia finalmente cacciato fuori la proverbiale cazzimma!
I ragazzi sono più convinti della loro forza e hanno imparato a soffrire. Le partite con Atalanta e Bologna, da questo punto di vista, sono emblematiche.
Gli azzurri non hanno dominato come al solito, hanno tenuto quando erano in difficoltà e hanno affondato il colpo al momento opportuno per poi dilagare nel finale. Sembra una squadra più pratica e meno innamorata di se stessa.
Cinismo e attenzione, oltre alla consueta grande bellezza. E’ questa la ricetta vincente.
Il maestro Sarri, dovrà essere bravo a tenere la barra dritta. Dovrà placare i facili entusiasmi e inculcare mentalità vincente ai ragazzi. Da quel punto di vista la conferma di un leader come Reina, protagonista di almeno 2 grandi parate contro il Bologna, è fondamentale.
Si, proprio Reina, da molti criticato lo scorso anno e protagonista del fine mercato si rivelerà una delle conferme più importanti. Personalità, carisma e esperienza non si comprano sul mercato e di queste doti il buon Pepe abbonda.
Mi è rimasta impressa una scena nella partita contro il Bologna. Chiriches che s’infortuna, Albiol che non si sa se debba entrare o meno e Napoli in 10. A quel punto il 35enne Pepe, gestisce l’incertezza, tergiversando con la palla tra i piedi per un minuto abbondante per poi buttare volontariamente la palla fuori al fine di favorire un cambio oramai pronto. Morale della favola, rischi zero e leadership confermata.
Sarà anche giusto pensare al futuro e a un suo cambio, ma al momento il portierone è imprescindibile per la buona riuscita della stagione del Napoli.
Proprio le conferme in serie e non gli acquisti sono state le protagoniste del mercato del Napoli.
Leggendo con attenzione l’inchiesta della Gazzetta sul monte ingaggi delle squadre di A, ho posto attenzione a un paio di fattori.
In primis il Napoli ha il quarto monte ingaggi lordo complessivo, 81mln (prima ci sono: Juve 164; Milan 117 e Roma 91. Subito dopo l’Inter con 82, poi un abisso con la Lazio a 62, prima del Toro a 45).
Da notare però che gli azzurri hanno spalmato quasi equamente gli emolumenti tra i suoi titolari, basti pensare che il più pagato è Insigne con 3,6 netti, poi Dries e il Capitano a 3,5; Callejon a 3; Milik a 2,5; Albiol 2,1; Reina 2; Koulibaly 2; Jorginho 1,6; Allan 1,4; Zieliski 1,1.
Ghoulam guadagna 0,8 mln, ma sta rinnovando. Diawara, 0,75; Hysaj 0,7. Per entrambi mi sembra necessario un adeguamento!
Sintomo di una squadra in cui, volutamente, non ci sono prime donne ma tanti protagonisti ugualmente importanti.
Le altre compagini di alta quota non adoperano lo stesso approccio. Cito ad esempio la Juve che paga Higuain 7,5 e Dybala 7 più del doppio della media squadra o il Milan che registra uno stacco importante tra l’ingaggio di Bonucci 7,5 e Donnarumma 6 nei confronti dei restanti titolari. Infine Inter (Icardi 4,5 e Miranda 3) e Roma (Dzeko 4,5 e Nainggolan 4,2) mostrano una sperequazione meno evidenziata tra i top-player e gli altri titolari, ma un equilibrio come quello degli azzurri è difficile da rilevare in giro per l’Italia.
Perché, vi chiederete voi mi sto così prolungando sulla questione del monte ingaggi del Napoli e non?
Perché a mio parere non si può prescindere da questi dati per analizzare correttamente il mercato o il non-mercato, come sottolineano in tanti, del Napoli.
Quest’anno si è puntato a preservare lo status-quo, puntando a consolidare la squadra e cercandone la consacrazione.
Certo si poteva investire in giovani promesse, già pronti a dare il cambio ai titolari, ma non è stato fatto, con l’unica eccezione di Ounas. A tal riguardo aspetto di vederlo in campo in gare ufficiali. nelle amichevoli ha impressionato la sua facilità di dribbling e la capacità di vedere la porta.
Voglio sperare che i soldi non investiti sul mercato dal Napoli, a occhio e croce una trentina di milioni, non vadano a rimpolpare il già solido capitale sociale, ma vengano investiti a Gennaio in un paio di colpi prospettici (come fatto l’anno scorso a centrocampo) nei ruoli che necessitano. Portiere, laterale destro, esterno alto.
Nel frattempo, godiamoci questa stagione e blindiamo il contratto di Mr. Sarri, vero condottiero di questa meravigliosa macchina da gol che è il Napoli, aumentandogli l’ingaggio (oggi con 1,4milioni di euro lordi all’anno è il settimo allenatore più pagato d’Italia) e cancellando di conseguenza la sua pericolosissima clausola rescissoria.
Salvatore de Cristofaro

 

121 COMMENTI

    • Azz la propaganda mi si arrende così subito, senza lottare. Vabbè vi racconto una barzelletta per sdrammatizzare: la sapete quella del presidente che compra due centravanti per farne plusvalenze. Una sera si trovano a giocare a Madrid e l’allenatore perde 3-1 senza far giocare nessuno dei due…

  1. Insisto
    l’attacco è quello che mi preoccupa di più. Milik non mi convince (ed
    evidentemente non convince nemmeno Sarri, se cerca di far giocare sempre
    Mertens. Col Bologna squadra più ostica del Verona infatti siamo
    partiti con Mertens.
    Mertens era inc…azzato? Secondo me perchè
    aveva visto che si stava preparando Milik per il cambio e riteneva
    ingiusto la sostituzione visto che Hamsik stava giocando per il
    Bologna.. Questa è la verità. Avrà pensato, azz sostituisce me e non ti
    accorgi che ci abbiamo il morto in campo?
    Comunque il vero problema è
    un attacco che annovera Calle che attaccante puro non è, come non lo
    sono Insigne e Mertens (che grazie alla sua intelligenza fa come la
    chiedeva il Manzoni alla monaca di Monza :” FARE DI NECESSITA’ VIRTU’ “).
    Occorrebbe un centravanti alla Icardi, alla Higuain, ecc che consenta di avere un altro tipo di approccio.

    Abbiamo fatto 9 gol. Ieri ho detto che a Verona sarà difficile vincere per…il Verona. Vedi 0-5 con la Fiorentina

          • Scusa angel azzurro, ma io trovo davvero bizzarro che una società per tutto il calcio mercato degli altri, abbia cercato un vice Reina o alternativa a Reina e poi alla fien conferma Sepe e l’altro. Ergo non sono il solo a pensarlo ma lo è acnhe la società calcio Napoli…

            o mi sono inventato tutto di sana pianta?

          • ho già detto che in fase di mercato andava preso il portiere polacco, senza se e senza ma,pero come secondo sepe potrebbe andare bene

          • Non ho messo in discussione la tua idea. Ho solo detto che non sono il solo a ritenere Sepe inadeguato

  2. capitolo Sepe: quando Sarri ha capito che non gli prendevano il vice Reina, ha fatto giocare Sepe contro il Bayern, ovvero si è arreso.

  3. Questo tiro al piccione su hamsik è davvero snervante ….. obiettivamente non è ancora in forma ma solo un cieco non vede l’importanza della genialità di hamsik nel nostro gioco …… e guarda caso Sarri, che non credo voglia perdere partite, lo mette sempre in campo, probabilmente giocando ritroverà il ritmo per essere determinante come al solito …. gol (a 2 da dios) assist (miglior assistman europeo) senso ed intelligenza tattica e vero attaccamento alla maglia da vero uomo ma lo si deve sempre attaccare perché al sud dobbiamo essere per forza autolesionisti, rovinare ed offendere le cose migliori che abbiamo
    Viva Marek abbasso i detrattori ignoranti

  4. Solito. Il Napoli vince e di colpo tutti quelli che hanno criticato il non mercato di Adl si devono mangiare il limone.
    Così dicono gli Alvino di turno sui vari blog.
    Ovviamente loro sono tifosi tu no.

    Per il resto che dire?
    Sul blog dopo quello che è successo ci scriverò meno.
    Troppo avutamient e stommc… in attesa che mi passi.
    Redazione schierata totalmente dalla parte dei pro Pappy pure di qua.

    • Che c’entravi te boh? Solidale con te. Ultimamente ti leggo con piacere, ho visto qualche post interessante, oltre la media.

      • Me lo sto chiedendo anch’io da ieri.
        Non lo so caro Prudenzio sono amaraggiato.
        Ormai con me hanno pigliato una fissa.
        Ciao a presto in bocca a lupo.

          • il nemico quello VERO ha fatto FALLIRE il nostro Napoli…per sostituirlo con il suo giocattolino…la sua macchinetta sforna milioni…tutta una presa in giro…credeteci 😀 😉

    • Proprio ieri sera ti dicevo che quelli della redazione..sono totalmente schierati a difesa del “PADRONE”….sai com’e’…”interviste in esclusiva” quando capita…ma poi mi chiedo..ma che interviste..le solite azzate…le solite prese per i fondelli…anche per loro stessi che a quanto pare si dichiarano essere tifosi.

  5. Signor Dottor de Cristofaro, se il nostro presidente spende (intendo saldo entrate-uscite) 30 mln a Gennaio, le pago una cena da Cracco.

  6. Contratto a Sarri?
    Prima di novembre, e comunque vadano le cose, proporre un quadriennale senza clausola a 5 milioni netti a stagione.

  7. Portieri…
    C’è ci dice che non si può giudicare perché
    Sepe …non lo abbiamo mai visto.
    Vero, lo vedemmo sei/sette anni fa e poi a Napoli , in prima squadra, non lo abbiamo visto neanche quando Reina ha vissuto molteplici momenti di difficoltà.

    CI SARÀ UN MOTIVO…?
    O Sarri è così…poco intelligente … da lasciarlo fuori, senza motivo, pur osservandolo tutti i giorni…e dopo averlo avuto anche ad Empoli…( se non erro)?

    Chissà .. forse è meglio che NON ce lo fa vedere….

    Speriamo che Reina regga per oltre 50 gare… io ho i miei …seri… dubbi.

      • Non vero.
        Giaccherini, se vuoi farlo giocare, devi rinunciare ad uno tra Insigne, Callejon e perfino Mertens… un po’ difficile: sono di livello superiore tutti e tre.
        Milik, da quando Mertens rende più di quanto rese Higuain, è diventato la riserva di Mertens … eppure un po’…un po’…di spazio lo ha avuto…
        Strinic giocò spesso, anche prima e dopo la Coppa d’Africa quando Ghoulam non era …granché , io lo avrei tenuto, e non avrei preso Rui, per prendere il titolare di Hysaj…
        Nessuno una chiavica.. con nessuno ho avuto grossi timori…
        Quando Reina… non era in forma… a sapere i due numeri dodici… di timori ne ho avuti tanti

          • Chissà.. te lo ha detto lui…?
            Per far cambiare idea ci sono molteplici modi.
            DELA non vuole pagare tre e mezzo all’anno, per uno che non dura più di 30 partite.
            Prima dimostrasse di …durare …
            Per una volta concordo con DELA, smetto di concordare se poi si mette a rischio con gli stessi vice Reina dell’anno passato.

          • e su questo concordiamo perchè non dubito della validità tecnica di reina ma e fessaria che ha fatto l’anno scorso e di chi non sta bene fisicamente,
            ma chi ciò va a dicere

  8. No non è Sepe il problema, il problema è stato ben individuato da DELA che non vuole rinnovare per chi non garantisce le 50 partite ad alto livello.
    Solo che…anche per il ruolo di chi sta tra i pali, non completa…l’opera.
    Tutti sappiamo le paure che abbiamo subito quando abbiamo dovuto rinunciare a Reina, che ha un anno…in più…
    Speriamo vivamente che…duri.

    • Il DeLa se non rinnova il contratto a Reina, fa una sciocchezza.
      Per adesso non vedo in giro portieri idonei al calcio del Napoli. Pensiero mio!
      Poi se un Rulli o un altro si dimostrerà all’altezza, bisognerà prima viverla questa gradita scelta.

          • Se DELA formulasse a Sarri i 5 milioni netti, senza attendere il termine della stagione, ma mooolto prima, Sarri – secondo me – ne rinuncerebbe anche ad otto….
            Gratificherebbe il mister di una somma poco superiore a quella di Insigne e Mertens… e lo meriterebbe…. eccome.

  9. ALLORA MEGLIO CHIArire una volta e per tutte per me il napoli so po accatta pur hitler in societa cu stalin, ma non vorrei mai che il napoli perda, a faccia e chi depresso complessato e chin e fisime si augura

    • Sempre forza Napoli, comunque, dovunque.
      Detto questo si deve essere consapevoli che il capo finisce con l’ ottenere un’apertura di credito da parte dei tifosi che non merita, se dimostra di non fare, anno dopo anno, quel che pure potrebbe.

      • gia da qualche anno sto dicendo che con questa società non vinceremo niente, e con il mancato acquisto del portiere ex roma ne ho avuto la conferma

        • Ipotizzo che ci sia una frattura…tra le strategie della squadra…e quelle della società.
          Non voluta, non evidente, ma che a me appare negli effetti chiara:
          La squadra…da sempre fa il possibile…
          La società NO.

          • assolutamente ma anche nei dettagli, ai sorteggi champions a montecarlo, tutte le altre squadre avevano da cinque agli otto rappresentanti sul o napule aveva mandato tre e loro ca parevn tre zingari

          • Ahahahah ma no si chiama gestione oculata. Per dare all’avversario una falsa idea di debolezza.

        • Guarda che il secondo portiere della Juve, guadagna 3,5 milioni di euro l’anno più bonus e diritti d’immagine.
          Giustamente è stato lui a scegliere di fare il secondo a Torino e non il primo a Napoli.

          • e allora si d’accord cu me non potremo mai vincere, e se cio capitasse non è merito di sarri e dei giocatori, ma esclusivamente di San Gennaro

          • San Maurizio …come tu dici…che ad oggi ha cercato di dare organizzazione alla squadretta…ma piu’ di questo non puo’ visti gli elemnti a disposizione, che seppur volenterosi restano di SCARSA qualita’….credo che la favoletta del “bel gioco” …”il miglior gioco d’europa” sia valida solo per le amichevoli di fine stagione e le prime partite mi hanno subito dato ragione……tutta una bolla di sapone..che chissa’ magari puo’ servire per giustificare il REGALINO DEL POTERE stabilito a tavolino..CHISSA’..certamente la rosa costruita dal romano almeno sulla carta non vale nemmeno l’obiettivo europa league..quindi non capisco come si possa parlare di scudetto….ah certo…sapendo che il magliaro non avrebbe mai investito…allora si sono inventati sta azzata del miglior gioco d’europa…..ma chissa’…..cerco solo di analizzare l’ottimismo diffuso…. non solo locale.

          • abbiamo una linea di pagamenti come dice Antonio che per prendere un portiere a 4 milioni l’anno poi amm’ tenè na squadra con ingaggi e lega pro……vinciamo la coppa di serie C

          • Angelo, il problema non è vincere, quello lo può fare anche un Leicester se fai parte di una favola, ma è restare tra i vincenti.
            Quando lo capirete che la vittoria, in questo calcio malato, non è alzare la coppa una volta, ma essere sempre lì per alzarla.
            Prima o poi la alziamo la coppa dello scudetto, ma dobbiamo poi restarci tra i grandi, perché altrimenti lo sforzo è del tutto inutile di questi 13 anni.

          • anto quest’anno bastava poco ma veramente poco, e non si è voluto fare, ma a prescindere dal mercato ripeto ritengo altamente offensivo quel post su inglese

          • Bastava?
            Quindi è già deciso che non vinceremo nulla?
            E dimmi, con quel poco avresti dato il Napoli per favorito?
            Angelo, ma jamme bbelle!!!

          • Semplicemente sta sottintendendo che tre e mezzo Szesny, più i tot in più per Buffon… noi non li abbiamo.

          • I 26 milioni di Maksimovic forse di riveleranno un grave errore ( ho ancora qualche speranza che non sia così) … ma questo purtroppo non ti consente di farne altri.

      • Sempre Forza Napoli…ma dal momento che il Napoli nostro non esiste piu’ ma e’ stato sostituito dalla sua creazione..allora credo che sia opportuno mettere da parte il tifo….ed iniziale ad utilizzare almeno una piccola percentuale di cervello….ma a quanto pare ad oggi…la maggior parte delle persone che si fanno passare per tifosi….IL CERVELLO LO HANNO TOTALMENTE SPENTO!!!

      • Tu proprio tu che da SEMPRE lo CONTESTI…..ti contraddici se il Forza Napoli e’ riferito alla sua squadretta…ai risultati della sua “società”.

  10. Oggi quelli con la pettola rosa griffata biaconero ci hanno chiarito che Paksimovic e’ stato preso per 27 milioni come supponta di Koulibaly.
    ‘Na mezzabbotta pagata 27 mln.
    boh !
    Misteri del mercato delle pulci.

    Caro San Cuoppese pensaci tu, mannaggia ‘a cuperta corta…

  11. A prescindere dalle paturnie senili di Pepe

    Sepe e’ un porpiere tra i piu’ affidabili tra i mezzabotta e costa poco…

    ma poi… l’aspettatore garantisce per “Vafael”

    A porpieri “stiamo bene cosi'”

  12. quante banali capuzzelle d’angelo
    il nulla

    bye bye Lotitto
    Agnello ti lovvo

    tutto cambia…tutto come sempre…

    ADL, il peggior presidente d’Italia vs possibilita’ di lottare per lo scudetto

    evvivaADLevvivaoRE

    FNS

  13. Inglese è palesemente un’operazione contabile che ha reso un servizio ad entrambe le squadre …. un giocatore che non ha mostrato mai particolari doti, più chiodo di Pavoletti, che l’anno prossimo quando il suo approdo a Napoli (non) avverrà avrà 27 anni …. mah a sto punto preferivo quando i soldi venivano buttati per Vargas, almeno lì c’era l’illusione di aver preso un fenomeno

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.