Condivisioni 14

“Nove anni fa indossavo per la prima volta la maglia del Real Madrid. Grazie al presidente, alla società, ai giocatori e a tutti gli allenatori che ho incontrato. Sono orgoglioso di difendere questo stemma e sarò eternamente grato”. Questo il contenuto del tweet con cui Karim Benzema, a segno nella finale di Champions League dello scorso 26 maggio a Kiev che ha regalato la 13esima coppa ai Blancos, ringrazia il club che prelevandolo dal Lione nell’estate 2009 l’ha di fatto prioiettato nel calcio che conta facendogli vincere tutto. Un messaggio che però, se interpretato in ottica mercato, da un lato fa venire i brividi ai tifosi del Real Madrid che – dopo tanti anni – ancora amano Benzema e dall’altro lato fa sognare i tifosi del Napoli. Tradurre il tweet di Benzema trasformandolo in un messaggio che prelude a un addio, infatti, non sembra così forzato e gli indizi in tal senso non mancano di certo.

La mossa di Ancelotti

L’ultimo indizio in ordine di tempo è arrivato proprio della giornata di lunedì. Dalla Spagna rimbalza infatti la notizia che Carlo Ancelotti avrebbe incontrato nei giorni scorsi il direttore generale del Real Madrid, José Angel Sanchez, per parlare di Benzema, uno degli obiettivi del Napoli per rinforzare il reparto offensivo. Secondo il quotidiano Marca, tuttavia, la reazione del dg dei Blancos sarebbe stata piuttosto tiepida: prima di cedere un giocatore del calibro di Benzema, infatti, c’è da capire (e risolvere) la questione Cristiano Ronaldo-Juventus. Quel che è certo è che Benzema, col suo bottino di 192 gol in 412 partite con il Real Madrid, sarebbe il profilo di campione perfetto per infiammare Napoli e per spingere una squadra e una città verso la conquista di quello scudetto che manca dal 1990. Eurosport

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.