Condivisioni 19

Gli azzurri perdono per 1-2 contro la Juventus al San Paolo. Gara bloccata fino al 25′, minuto in cui Malcuit commette un’ingenuità colossale che caratterizzerà tutto il match. Parliamo infatti del suo folle retropassaggio sbagliato, che provocherà come conseguenze il rosso a Meret e la punizione trasformata da Pjanic. Gli azzurri subiscono la seconda rete nel primo tempo con un colpo di testa di Emre Can, deviato in porta sfortunatamente da Hysaj. Nella ripresa la musica cambia, grazie all’espulsione di Pjanic avvenuta al 47′ per doppio giallo ed al Napoli che si dispone con un’inedita difesa a tre, causando tanti problemi alla Juventus soprattutto con i sempre liberi Insigne ed Allan, che gestiscono le offensive dei partenopei. Arriva il gol al 60′ con Callejon, servito proprio da Insigne. La sfortuna poi caratterizzerà anche la fase finale del match, con lo stesso Insigne che sbaglierà un calcio di rigore all’84’ colpendo il palo.

MERET: viene espulso al 25′, quando commette fallo su Cristiano Ronaldo nel tentativo di dribbling del portoghese che lo aveva superato e viene cosi steso da un intervento del portiere. Le colpe sono tutte da addossare a Malcuit, con il suo incredibile errore nel commettere un retropassaggio assurdo. Sarebbe stato paradossalmente meglio lasciar segnare Ronaldo ma restare in 11. La beffa poi ha voluto anche che Pjanic ha trasformato la punizione derivante dal fallo commesso. VOTO: 5

MALCUIT: commette un’ingenuità gravissima al 25′, facendo un retropassaggio folle verso Meret ma che viene intercettato da Ronaldo, il quale viene steso a terra dal portiere azzurro mentre cercava di dribblarlo, ed il fallo varrà il cartellino rosso all’ex Spal. Dispiace dirlo ma la sua sbavatura ha compromesso completamente il match ed in questo caso è giusto considerarlo come responsabile della disfatta azzurra. Esce nell’intervallo per far posto a Mertens. VOTO: 3 (dal 46′ MERTENS: con il suo ingresso il Napoli si dispone con un’inedita difesa a tre. Il belga non crea alcun pericolo alla retroguardia bianconera. VOTO: 5)

MAKSIMOVIC: ammonito al 77′ per un fallo su Bernardeschi. Disputa una buona partita, non commettendo errori. VOTO: 6

KOULIBALY: esce spesso palla al piede dalla difesa. Gara senza sbavature. VOTO: 6

HYSAJ: una sua sfortunata deviazione genera il gol dello 0-2 della Juventus, che arriva grazie ad un colpo di testa di Emre Can deviato in porta dall’albanese. Attento, anche quando è costretto a giocare come terzo nella difesa a tre. VOTO: 6

CALLEJON: segna il gol dell’1-2 al 60′, servito dal solito pallone filtrante alto sul secondo palo di Insigne. Gioca una gara di gran determinazione, spingendo sulla destra. Esce al 77′. VOTO: 7 (dal 77′ OUNAS: S.V.)

ALLAN: a volte impreciso in fase di possesso. Recupera alcuni palloni importanti. Buona la sua conclusione da fuori al 65′, che termina di poco a lato. Trova tanto spazio nella ripresa per accompagnare le azioni dei suoi. La sua prestazione migliora negli ultimi trenta minuti. VOTO: 6

FABIAN RUIZ: un po’ macchinoso nel primo tempo. Migliora nella ripresa cosi come tanti suoi compagni. Male nei cross però, sempre telefonati. VOTO: 5,5

ZIELINSKI: all’ 11′ primo grande squillo del match, con un destro a giro del polacco che sfiora l’angolino, uscendo veramente di pochissimo. Colpisce il palo al 29′, nell’azione successiva al gol dei bianconeri. Era un contropiede in cui l’ex Udinese era lanciato in porta ma il suo sinistro a tu per tu con l’estremo difensore avversario trova il legno. Tanti i suoi pericolosi tentativi nella ripresa, ma nulla da fare. Gli va riconosciuto il merito di aver giocato un’ottima gara, caratterizzata da tanti spunti ed un’altissima intensità. VOTO: 7

INSIGNE: ci prova con qualche blando tentativo dalla distanza nel primo tempo. Realizza il solito assist per Callejon al 60′ con uno splendido passaggio filtrante alto sul secondo palo. Nella ripresa ha tantissimo spazio libero sulla sinistra ed imposta lui quasi tutte le azioni offensive degli azzurri. Sbaglia il calcio di rigore colpendo il palo all’84’. VOTO: 5,5

MILIK: costretto al cambio al 25′ a causa dell’espulsione di Meret. Prestazione sufficiente per quel poco che si è visto. VOTO: 6

ALL.ANCELOTTI: il suo Napoli viene penalizzato da un’enorme errore individuale (quello di Malcuit) ma gioca con gran coraggio nella ripresa. Ottima l’intuizione di schierarsi a tre dietro nella ripresa, con i suoi che giocano davvero bene con quel sistema. VOTO: 6

Vota i migliori di Napoli-Udinese. Spunta 3 nomi e clicca

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.