2 Condivisioni

Finisce 0-1 al San Paolo fra Napoli ed Arsenal, con gol al 36′ di Lacazette. Partendo proprio dalla rete subita, notiamo l’ingenuità pazzesca di Meret, che sbaglia a piazzare la barriera e persevera nell’errore facendo il passo in anticipo, venendo cosi battuto da un tiro da lontano sul suo palo che non era neanche diretto proprio all’incrocio. Nei primi trenta minuti gli azzurri non avevano fatto male, cercando di attaccare con giudizio e creando alcune occasioni da gol. Da dopo la rete subita dispiace davvero tanto che non ci sia stata una vera e propria reazione. Abbiamo assistito ad alcuni tentativi sporadici e soprattutto disorganizzati nella ripresa. La sensazione è che la squadra non si muova bene, i meccanismi offensivi non vengono più rispettati, spesso si pestano i piedi i giocatori o non effettuano comunque i giusti movimenti. Tanti cross messi in mezzo male e senza un criterio. Tante conclusioni mal effettuate, facendo emergere di nuovo i soliti limiti in fase realizzativa che ha il Napoli. Perdere addirittura senza segnare una partita in cui si doveva cercare l’impresa è troppo, dopo essere già usciti subito in Coppa Italia e dopo aver praticamente già da mesi detto addio alla corsa scudetto.

LA PAGELLA DI LUCA PERILLO

MERET: clamoroso l’errore nel piazzare in quel modo la barriera. Peggiora poi le cose facendo il passo in anticipo e venendo cosi battuto sul suo palo, da una punizione da lontano di Lacazette che era tutt’altro che irresistibile. Compie poi un miracolo ad inizio ripresa su Aubameyang, da distanza ravvicinata. VOTO: 5

MAKSIMOVIC: macchinoso, viene spesso imbucato dal suo lato dalle incursioni di Kolasinac. Sostituito nell’intervallo. VOTO: 5

CHIRICHES: gara senza sbavature, interviene bene nei contrasti e nei tackle. VOTO: 6

KOULIBALY: bene nel primo tempo, sia negli interventi difensivi che nelle uscite palla al piede, accompagnando spesso la manovra offensiva. Sparisce come tutti i suoi compagni dopo il gol subito. VOTO: 6

GHOULAM: sempre imprecisi i suoi cross. Continua a non avere i novanta minuti nelle gambe ed a giocare sotto tono. VOTO: 5 (dal 71° MARIO RUI: entra bene in gara, crea due pericoli. VOTO: 6)

CALLEJON: cross sempre mal effettuati. Come spesso accade è poco cinico sotto porta, fallendo più di un’opportunità per realizzare una rete. Schierato poi come terzino destro nella ripresa. VOTO: 4

ALLAN: sono mesi oramai che non lo si riconosce più. Si impegna nel primo tempo, ma sbaglia tantissimo a livello tecnico. VOTO: 5

FABIAN RUIZ: ci prova varie volte da fuori, ma calibra sempre male i suoi tiri. Uno dei pochi a superare qualche volta l’uomo nel dribbling, ma comunque la sua gara è nel complesso mediocre. VOTO: 5

ZIELINSKI: nessuno spunto, impreciso nei tiri, leggermente meglio nei passaggi. VOTO: 5

INSIGNE: prestazione insufficiente. Calcia malissimo quando arriva vicino alla porta avversaria, cosi come fece all’andata. Impreciso, nessun lampo né alcun tentativo di superare l’uomo nell’uno contro uno. Viene addirittura sostituito al 61′ uscendo tra i fischi, in quella che era la trecentesima partita in maglia azzurra per lui. Nervoso anche nel primo tempo, facendosi ammonire calciando la palla in tribuna a gioco fermo. VOTO: 4

MILIK: si mangia letteralmente un gol a porta vuota al 73′, arrivando male ed inciampando su un cross rasoterra perfetto di Mario Rui. Fallisce anche diverse altre chances da gol nel corso del match, come ad esempio un colpo di testa nel primo tempo calibrato malissimo da ottima posizione. Assolutamente negativa la sua partita. VOTO: 4

All. ANCELOTTI: dispiace dirlo ma è una stagione sicuramente non positiva che si conclude oggi. Si sperava nell’impresa ma si esce addirittura battuti in casa contro una squadra che solo nello scorso match di Premier League (giocato dal 10′ in superiorità numerica) era riuscita per la prima volta a non subire gol fuori casa in tutta la stagione. VOTO: 4

Il Napoli ha fatto bene a cedere Rog?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.