Condivisioni 0

La partenza super del Napoli in campionato fa brillare gli occhi a Fabio Cannavaro. “E’ una squadra che diverte e incanta ma serve continuità, perché è importante iniziare bene ma è più importante finire meglio – ha spiegato a Premium Sport -. Azzurri primi in classifica a punteggio pieno? E’ un segnale forte e importante”. “Questo Napoli è quasi perfetto”, ha aggiunto, commentando il momento magico della banda di Sarri.

“Per lo Scudetto solo Napoli e Juventus? Juve, Napoli, Inter e Roma sono squadre strutturate che possono lottare fino alla fine per il titolo – ha proseguito il Campione del Mondo -. Rispetto all’anno scorso è rientrata in corsa l’Inter ma penso che bianconeri e azzurri abbiano ancora qualcosa in più, soprattutto sotto il profilo dei giocatori e della qualità del gioco”. E se il Napoli gira a mille, gran parte del merito è di Sarri: “Sta facendo un lavoro fantastico. Porta avanti le sue idee sin da quando allenava nelle serie minori, è un segnale a tutti i tecnici, a non farsi mai sviare dalla propria strada. E’ uno che insegna calcio”.

Un problema, secondo Cannavaro, potrebbe essere invece l’infortunio di Milik: “I tre attaccanti non possono permettersi un raffreddore, bisogna stringere i denti fino all’apertura della prossima finestra di mercato. Penso che l’assenza di Milik preoccupi anche Sarri”. Infine sulla Champions: “E’ un obiettivo a cui non può rinunciare il Napoli, la differenza la farà la rosa”.