Football Soccer - Venezuela v Brazil - World Cup 2018 Qualifiers - Metropolitano Stadium, Merida, Venezuela - 11/10/16 - Brazil's Gabriel Jesus (9) celebrates his goal with team mate Philippe Coutinho. REUTERS/Marco Bello
Condivisioni 5

Ci siamo, finalmente domani (14 Giugno) inizierà il tanto atteso mondiale di calcio. In questo articolo parlerò della competizione cercando di analizzarla per poi commentarla insieme a voi, divertendoci anche con alcuni pronostici. Sarà purtroppo, come tutti sappiamo, un mondiale senza Italia, ma ci sarà comunque da divertirsi dato che parliamo della competizione più bella e appassionante di questo sport, con tante nazionali, popoli, culture ed etnie diverse che si sfideranno.

La favorita, a mio avviso, è il Brasile. Credo fortemente in una loro vittoria del titolo, sembrano essere la squadra più completa e organizzata. Hanno fatto benissimo nelle qualificazioni, dominando il loro girone nonostante abbiano avuto contro avversari come l’Argentina, l’Uruguay, la Colombia ecc. Allenati da Tite, i “verdeoro” dispongono di una stella assoluta come Neymar ma anche di tanti altri fuoriclasse, dimostrando una rosa profonda e completa, ben attrezzata quindi in ogni reparto del campo, con il giusto mix fra senatori e giovani. Sarebbe davvero suggestivo ed a mio avviso anche probabile immaginare una finale fra il Brasile e la Germania, con una rivincita presa dai primi, dopo il clamoroso 1-7 subito in casa nella semifinale del mondiale del 2014. In ottica vittoria del mondiale oltre queste due nazionali bisogna tener d’occhio anche la Francia, dotata di ottimi talenti. Le altre (Argentina, Spagna, Inghilterra, Belgio, Portogallo ecc) le escluderei dalla corsa al titolo, chi per un motivo, chi per un altro.

Riguardo la fase ai gironi troviamo grande equilibrio in linea generale. Non sarà infatti facile prevedere chi si qualificherà agli ottavi di finale, ma ci proveremo. Questi i miei pronostici

Girone A: Uruguay – Russia

Girone B: Spagna – Marocco

Girone C: Francia – Danimarca

Girone D: Argentina – Croazia

Girone E: Brasile – Serbia

Girone F: Germania – Messico

Girone G: Belgio – Inghilterra

Girone H: Polonia – Senegal

Da tenere assolutamente d’occhio il Marocco nel girone B, che potrebbe clamorosamente far fuori una delle due super favorite. Il Marocco ha infatti condotto un girone di qualificazioni impeccabile, non subendo neanche un gol nonostante avesse contro nazionali come la Costa d’Avorio ed il Camerun. Gli africani hanno inoltre continuato a dimostrare il loro valore anche nelle amichevoli pre-mondiali, grazie alla loro organizzazione tattica, alla coesione fra i singoli e ad alcuni ottimi giocatori come Benatia, Ziyech, Harit, Hakimi, Dirar, Belhanda ed altri. Il loro allenatore è lo stesso che vinse la Coppa d’Africa con la Costa d’Avorio. Resta ovviamente favorito il Portogallo, ma mi piace pensare che possa esserci una “macchia” del genere. Equilibrio anche fra Messico e Svezia nel girone F, cosi come fra Serbia e Svizzera nel gruppo E. Il Senegal è un’altra squadra molto interessante, avendo una gran fisicità e tanti buoni giocatori come Manè, Keita Balde, Koulibaly, Kouyate, Gueye, Sanè, Niang, Sakho, Sow ed altri. Ovviamente conosciamo poco il modo di giocare di queste nazionali, quindi bisognerà vederle all’opera anche da un punto di vista tattico ed organizzativo, dove potrebbero perdere qualcosa. Si tratta però di un gruppo con tanti giocatori titolari in premier league e negli altri maggiori campionati europei, con due stelle assolute come KK e Sadio Manè.

In ottica capocannoniere andiamo su Neymar, con gli altri favoriti che sono Griezmann, G.Jesus, Timo Werner e Messi. Anche qui, escluderei in tronco gli altri, anche se non è mai facile farsi un’idea chiara a riguardo (basti vedere che nello scorso mondiale il capocannoniere è stato James Rodriguez).

Ci sono tanti giocatori da osservare. Credo che un buon centrale difensivo sia il compagno di reparto di Koulibaly nel Senegal, Salif Sanè, che milita nell’Hannover. Da seguire i gioielli Ziyech, Harit e Hakimi nel Marocco, cosi come Lozano nel Messico. Una sorpresa potrebbe essere Timo Werner, che potrebbe affermarsi ad altissimi livelli, essendo il centravanti titolare della Germania ed essendo soprattutto un gran bel giocatore. Serbia, Senegal e Marocco le “outsider” più interessanti. Sarà difficile per ciascuna di queste raggiungere gli ottavi, ma possono farcela.

Dateci i vostri pronostici e commentate con noi!

Luca Perillo

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.