Condivisioni 0

Si giocherà oggi alle ore 20.45 a Rotterdam la partita tra Feyenoord e Napoli, ultimo appuntamento per il girone F della Champions League. Banco di prova quindi decisivo per gli azzurri di Sarri, che secondo la matematica potrebbero ancora qualificarsi ai prossimi ottavi di finale, ma l’impresa non si annuncia affatto semplice. La classifica del giorne F infatti vede il Napoli solo terzo in classifica con 6 punti: fanalino di coda il Feyenoord ultimo a 0 punti e quindi con ben pochi obbiettivi se non quello di regalare al proprio pubblico un’ultima emozione. Per presentare questo match abbiamo sentito l’ex calciatore del Napoli Salvatore Bagni: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Che partita sarà? Non dovrebbe essere una partita difficile per il Napoli visto che il Feyenoord non mi sembra certo una formazione trascendentale. Del resto il calcio e il campionato olandese stanno vivendo un momento di crisi: è una questione di generazioni, con il calcio orange in evidente difficoltà.

Cosa temere del Feyenoord? Poco o niente, non è una squadra tecnicamente impossibile da affrontare, ha molti limiti e del resto è ancora a zero punti in questa fase a gironi di Champions League

Jorgensen pericolo numero uno? No, è un centravanti forse fisicamente, niente di eccezionale, non dovrebbe creare problemi alla difesa azzurra.

Che incontro si aspetta dal Napoli? Un buon incontro con un Napoli che potrebbe portare a casa i tre punti e poi attendere notizie da Manchester

La squadra di Sarri sta attraversando una piccola crisi? Non credo proprio, si tratta solo di mancanza di brillantezza, di stanchezza, che può capitare nel corso di una stagione. Il Napoli continua a giocare il miglior calcio del campionato, in questo senso superiore alle altre che lottano per lo scudetto.

Grazie anche a Sarri. Sarri è un grande allenatore che sta guidando al meglio il Napoli, nel modo ideale per portarlo veramente in alto.

Zielinski al posto di Insigne? Potrebbe essere con Zielinski che potrebbe giocare a sinistra. Il calciatore polacco è forte, come tutti quelli che compongono la rosa del Napoli.

Allan e Jorginho saranno della partita? Vedremo, sarà poi una scelta di Sarri, certamente saranno in grado di fornire un’ottima prestazione se saranno in campo.

Pare che il Napoli faccia fatica a segnare: da cosa dipende? Anche qui posso dire che si tratta di mancanza di brillantezza, di stanchezza, non sono preoccupato. Capita nel calcio.

Qual è il suo pronostico su quest’incontro. Il Napoli dovrebbe vincere quest’incontro.

Pensa che questa squadra possa ripetere i successi del suo Napoli, pieno di campioni? Bisogna aspettare, sono convinto che anche questo Napoli sia molto forte, col tempo possa vincere molto. I giocatori attuali potranno dimostrare anche loro di essere veramente dei campioni.

Franco Vittadini

Chi faresti giocare al posto di Insigne?

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

24 COMMENTI

  1. Peccato per la primavera, sconfitta 4-3.

    Certo che hanno preso caterve di gol in questa Youth League…

    P.s. non ha la benché minima speranza nel City.

  2. Che bello quando i primi nemici ce li abbiamo in casa, Gianni Di Marzio: “Chiesa? Non è un giocatore da Napoli bensì da Juventus”

    Bravo dai, ti sei guadagnato qualche ospitata anche nelle tv lombarde.

  3. Gioca Zielinski al posto di Insigne, Maggio e Hjsay a sinistra, Allan Diawara Hamsik (non ce la fa a metterlo in panchina è inutile) a centrocampo.

  4. La pubalgia di Insigne altro grosso problema che non ci voleva proprio…..vedo che nessuno ne parla …ma e’ un problema serio….

  5. la primavera del napoli sfiora la qualificazione…al solito sfioriamo sempre ogni cosa, mai che ci pigliamo qualcosa. grazie dela

LASCIA UN COMMENTO