2 Condivisioni

È stato Federico Cherubini, Head of Football Teams and Technical Areas della Juventus, a contattare in virtù di una vecchia conoscenza Maurizio Oliviero, rettore dell’Università Statale di Perugia, per sapere se il suo ateneo tenesse gli esami di italiano necessari per la cittadinanza. È quanto si apprende da fonti qualificate di Torino a proposito dell’esame del giocatore di calcio Suarez. Esami farsa, a quanto pare, visto che dalle intercettazioni risulta che l’argentino “non spiccicasse una parola di italiano e usasse i verbi all’infinito”. Originario di Foligno (Perugia), Cherubini si è limitato a chiedere indicazioni burocratiche sull’esame a Oliviero, che gli ha detto di rivolgersi all’Università per Stranieri. Repubblica.it

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.