1 Condivisioni

Beppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, ha parlato nel corso di “Radio Anch’Io Sport” su Radio Rai Uno: “I primi mesi interisti? Un po’ di difficoltà di inserimento c’è stata. Il passaggio da una società all’altra è sempre difficile perché cambia tutto. Per me che da 41 anni faccio questo lavoro cambiando poche società, direi che è una cosa abbastanza normale. Gap con la Juve incolmabile? Io all’Inter posso garantire soprattutto l’esperienza, è una cosa importante. La Juve reciterà il ruolo da protagonista ancora per diversi anni perché il gap economico e non solo è molto ampio”.

E ancora: “I primi quattro posti valgono come uno scudetto? Questa idea è legata allo strapotere della Juventus. Poi consideriamo che il Napoli, solitamente principale avversario bianconero, è 11 punti indietro rispetto alla scorsa stagione. La potenza della Juve è assoluta e penso che sarà così ancora per molti anni”.

“È molto più facile avere successo in Champions, anche se la differenza sostanziale tra Europa e Serie A è un torneo con avvenimenti che ti possono aiutare come sorteggi o forma fisica. A livello nazionale i valori assoluti vengono fuori e quindi è più difficile. Si può lottare però per dare fastidio”. Tuttonapoli

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.