Condivisioni 20

Il Napoli perde per 3-0 al Luigi Ferraris, contro la Sampdoria. Gli azzurri disputano una partita terribile, soffrendo tanto il possesso palla avversario fatto di continui passaggi corti e di ricerca della profondità in contropiede, con Defrel su tutti che è il vero mattatore del match. Il lavoro svolto fra le linee, prima da Saponara e poi da Ramirez, crea grossi problemi agli uomini di Ancelotti. Malissimo tutti e undici in fase di non possesso, cosi come i neoentrati. Bizzarri i cambi effettuati all’intervallo, con il cambio dei due esterni. L’unico che raggiunge la sufficienza è Ounas, che ce la mette tutta per aiutare i suoi, anche se non riesce ad incidere negli ultimi metri. Il Napoli non ha una vera reazione neanche nella ripresa, se non per una scarsa ventina di minuti ma senza comunque provarci con troppa convinzione. C’è davvero tanto da lavorare in fase difensiva, cosi come sulla fase di non possesso e quindi anche sul pressing a metà campo, che non sempre viene svolto con i tempi giusti. In avanti i singoli non sono apparsi in condizione né dal punto di vista fisico e né da quello mentale. Si è cercato spesso il cambio gioco con tante palle giocate sull’esterno contro una squadra che stringeva il campo come quella di Giampaolo, ma non sono arrivati spunti dai vari Insigne, Mertens e Verdi. Milik ha aiutato troppo poco i suoi a salire. Zielinski non ha accompagnato l’azione e non ha tentato i suoi soliti strappi.

LA PAGELLA DI LUCA PERILLO

OSPINA: probabilmente incolpevole sui gol subiti. Ancora una volta finisce la partita con 0 parate effettuate. Non preciso con i piedi. VOTO: 5,5

HYSAJ: sfortunato in occasione del secondo gol di Defrel, arrivato anche grazie ad una sua deviazione. Accompagna poco e male l’azione. VOTO: 4,5

ALBIOL: la difesa prende acqua da tutte le parti e di certo anche lo spagnolo è responsabile di ciò. Troppe le imbucate subite e tanti gli errori in marcatura. VOTO: 4

KOULIBALY: sbaglia spesso il tempo nell’anticipo, giocando in maniera irruenta e non tenendo bene la linea difensiva. Del tutto deconcentrato. Davvero male il senegalese da inizio campionato ad oggi, irriconoscibile. VOTO: 4

MARIO RUI: nervoso, commette tanti falli, ricevendo anche il cartellino giallo. Gara non buona in entrambe le fasi. VOTO: 4,5

ALLAN: combatte in mezzo al campo ma sbaglia diversi passaggi. VOTO: 5,5

DIAWARA: in fase di non possesso soffre molto i movimenti fra le linee prima di Saponara e poi di Ramirez. Male anche in cabina di regia, non riuscendo a dar ritmo e qualità ai suoi. VOTO: 4,5

ZIELINSKI: gara opaca, non scende in campo con convinzione e perde tanti duelli. Mai uno strappo importante. Soffre il palleggio dei doriani. VOTO: 4,5

VERDI: male il suo debutto in azzurro, non svolge un buon lavoro in fase di copertura. Non crea granché in fase offensiva. VOTO: 5 (dal 46° OUNAS: entra molto bene in campo, saltando spesso l’avversario e giocando a ritmo elevato. Il “migliore” dei suoi. VOTO: 6,5)

MILIK: prestazione del tutto incolore, isolato al centro dell’attacco non riesce a farsi vedere. Partita da dimenticare, nessuno squillo in zona gol. VOTO: 4,5

INSIGNE: disputa una delle sue peggiori partite in azzurro, non rendendosi mai pericoloso e non aiutando in maniera adeguata i suoi in fase di non possesso. Sostituito addirittura all’intervallo. VOTO: 5 (dal 46° MERTENS: si mangia letteralmente un gol. Il suo ingresso in campo non porta benefici agli azzurri. VOTO: 5)

All. ANCELOTTI: partita completamente da dimenticare per i suoi uomini. Risultato terribile e cattiva prestazione. Malissimo la difesa cosi come il centrocampo che patisce il possesso palla dei padroni di casa. Attacco incolore, neanche i cambi danno una mano. VOTO: 4,5

Luca Perillo

Vota i migliori di Samp-Napoli. Spunta 3 nomi e clicca

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.