0 Condivisioni

Dopo i recenti fatti avvenuti a San Siro nel match tra Inter e Napoli, con i cori discriminatori nei confronti del centrale dei partenopei Kalidou Koulibaly, la Serie A, il sistema calcio e il governo, cercano una soluzione che possa porre rimedio da qui in futuro.

In occasione dell’incontro tra l’Associazione Italiana Calciatori, il Governo e le parti in causa, sul tema sicurezza nel mondo del calcio, ha preso parola il presidente dell’Aic Damiano Tommasi che si è detto assolutamente favorevole con la proposta del tecnico di Napoli Carlo Ancelotti e la posizione ferma della società azzurra, di abbandonare il campo in caso di ululati e/o cori razzisti nei confronti dei giocatori: “Più di così non ci si poteva riunire, c’erano tutti coloro che hanno una responsabilità e un ruolo nel mondo del calcio. Credo e spero che ci sia un po’ più di incisività su determinate scelte, cioè su chi vogliamo allo stadio, quali cori vogliamo, quali sono le gare che vogliamo vivere e in quale clima”.

A FAVORE – ”Dobbiamo proporre uno sport con tanti valori positivi, annullati purtroppo dalla violenza”. Ed in particolare sui cori razzisti: “Ci sono regole chiare che vanno rispettate. Se vogliamo migliorare lo spettacolo le scelte devono andare nella sola direzione di rendere il clima più positivo e meno denigratorio. Il Napoli potrebbe uscire dal campo in caso di altri cori? Siamo tutti sulla stessa posizione, non vogliamo vivere in un clima simile”. Itasportpress

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.