Condivisioni 0

Intervenuto durante il palinsesto odierno di Teleradiostereo, Ciro Ferrara, due volte campione d’Italia con il Napoli, ha parlato della supersfida tra Roma ed i partenopei in programma sabato sera:

Sabato che partita sarà?

Questo weekend ci saranno tanti scontri diretti che saranno fondamentali per la vittoria del titolo. Roma e Napoli rappresentano realtà importanti ed attraverso questo test possono verificare quali sono le proprie aspirazioni. Credo che la gara darà grandi risposte per il campionato. Sarà un match spettacolare tra due squadre che stanno vivendo un grandissimo momento.

Quando parliamo di perfezione parliamo spesso del Napoli: ti ha sorpreso Sarri?

Fare questo tipo di gioco in un campionato come il nostro è una sorpresa, perchè da noi ci sono tante squadre organizzate a livello tattico. Il Napoli mi ha stupito, perchè era da parecchi anni che non si vedeva una formazione giocare a questi livelli.

E’ una sfida tra due grandi centravanti, come Dzeko e Mertens.

Candidati tra l’altro al Pallone d’Oro. Io ho avuto la fortuna di marcare centravanti forti fisicamente come Dzeko e veloci come Mertens. Forse avrei avuto più facilità a marcare Mertens quando ero più giovane, ma col passare degli anni avrei sicuramente preferito marcare Dzeko. Sono due grandi campioni.

Che giocatore è De Rossi?

E’ sempre difficile essere profeti in patria, perchè quando c’è un momento difficile i primi ad essere criticati sono quelli che sono cresciuti nelle giovanili della stessa squadra. Lui ha esperienza e carisma per affrontare certe situazioni complicate e le ultime due partite della Nazionale ci hanno fatto vedere un centrocampo in difficoltà senza De Rossi.

Fonte:

Itasportpress