Condivisioni 1
In diretta a “Un Calcio Alla Radio”, trasmissione condotta da Umberto Chiariello su Radio CRC TARGATO ITALIA è intervenuto Giorgio Ciaschini, ex osservatore di Carlo Ancelotti: “Carlo è un calciatore tra i calciatori. Ha una sensibilità che gli è rimasta da quando giocava e grazie alla maturità raggiunta da tecnico. Ha un rapporto franco, aperto e sincero, che permette di esprimere quello che pensa anche quando deve dire a qualcuno di restare in panchina.
Al momento Insigne è il calciatore italiano più in forma, che ben si ritrova col Napoli. Bisognerà poi verificare cosa farà anche con l’Italia. Comunque sta crescendo sempre di più e sta maturando. E’ difficile fare paragoni, ma per il Napoli in questo momento Insigne sta dimostrando di avere la capacità di un campione. Se fossi in Mancini, approfitterei di questa nuova posizione di Insigne, poiché quando ha campo, sfrutta le sue qualità e s’inserisce da dietro in maniera molto efficace. La gestione del Ct è diversa, ha tanti giocatori e deve trovare la miglior formazione. Credo che abbia il compito di vedere tutti i talenti a disposizione, ma poi anche Mancini deve trovare gli 11 titolari.
In generale tutti si aspettavano qualche difficoltà in più nella gestione di Ancelotti dopo il capitolo Sarri, ma il Napoli ha intrapreso il suo cammino, che prevede la valorizzazione di tutta la squadra. Il Napoli fa la sua corsa e cerca di essere competitivo al massimo, poi si vedrà cosa accadrà con la Juventus”.

LASCIA UN COMMENTO