Condivisioni 4

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, anche in vacanza Milik e Ghoulam hanno osservato le indicazioni dategli dallo staff medico del Napoli per il pieno recupero dai rispettivi infortuni. Tra martedì e mercoledì ci sarà una visita di controllo dal professor Mariani e saranno così più chiari i tempi di rientro in campo. Si osserveranno tutte le cautele del caso prima di consentire a Milik di ricominciare a giocare le partitine con i compagni. E’ probabile che servirà ancora qualche settimana prima di riaverlo tra i convocati. Ghoulam, che è in lizza per il premio di miglior calciatore algerino del 2017, sta invece bruciando i tempi e tra un mese potrebbe nuovamente essere a disposizione di Sarri. Ecco perchè sul mercato il d.s. Giuntoli non va più a caccia di un terzino.

22 COMMENTI

  1. l fatto che la guarigione clinica di un ragazzo gravemente infortunatosi …vada bene e in tempi brevissimi … per quanto sia una faccenda ottima, NON PUO’ … NE’ DEVE significare … che lo si utilizzi.

    Dall’infortunio tre mesi per la guarigione?

    NECESSITANO almeno altri tre mesi per il vero inserimento in squadra ed ottenere prestazioni agonisticamente vicine a quelle effettuate prima del sinistro.

    Per come giocavano prima dell’infortunio … Ghoulam lo vedremo da aprile…se tutto andrà …benissimo.

    Il …Milik …NON ancora per i miei gusti convincente ma… già (parzialmente) abarthizzato da Sarri… NON lo abbiamo mai visto… dopo il primo incidente… e questo mi aggiunge moooolti dubbi alle già forti perplessità precedenti al primo infortunio… figurarsi dopo il secondo.

    Si accettano smentite e… si accettano…miracoli… per entrambi.

  2. Un giocatore che a subito un infortunio al CROCIATO ( Milik x 2 volte),
    ma come si fa a dire che ha gia’ recuperato?
    E ammettiamo che in parte fosse vero, atleticamente sono già in forma?
    Non capisco!
    Ci stanno prendendo in giro!!

      • Ovvio. Il capo per non spendere sta immettendo sta Perla nell’ambiente…. come se Ghoulam e Gamba di legno avessero preso delle semplice “storte”…cos e nient caro Umberto.

  3. Da quel che ho appena scritto ne discende che, al di la, del pur veloce recupero ( possibilmente di entrambi…) occorre COMUNQUE ed ORA un terzino ambidestro veloce ed esperto….
    Occorre una prima punta esperta, agile e di peso.

    E’ difficile al mercato di gennaio…???
    ..AZZI del Presidente…
    LO SI SAPEVA da quando si decise di lasciare partire Strinic… lo si sapeva quando si decise di non convincere Duvan a ritornare.
    ERA ESTATE… NON gennaio!!!

    NON e’ Sfortuna se ci sono stati gli infortuni dei titolari sia di Strinic…che di Zapata…
    Chi va pe mar.. chisti pisci piglia…

  4. Alle fine ci diranno:
    per vedere Milik e Ghoulam in piena forma bisogna avere pazienza, devono trovare il ritmo partita, non hanno ancora recuperato al 100%, in fondo vengono da un grave infortunio.
    Dovete ASPETTAVE…
    Intanto arriva maggio con Mertens e Rui Puffo lasciati soli al loro destino.

  5. Ma perchè volete pretendere azz……il Napoli è forte così……ARRENDETEVI………….ma poi dello scudetto che ve ne fott………..l’importate è avere visibilità e potere economico !!!

  6. ESCLUSIVA – Luigi Amore (Ex fisioterapista Napoli): “Milik e Ghoulam? Imprudente farli tornare a giocare prima di 6-7 mesi”

    • No Luis sei pazzo? Quelli hanno trovato la scusa buona in Milik e Ghoulam per dirci che il terzino e l’attaccante non ci servono.

      • vabbè andrea non ci serviva mica questo per capire che cmq alla fine non arrivavano lo stesso…..se arriva un Verdi siamo già fortunati…….anche se per me i mercati vanno fatti di altri livelli………..ma il Napoli questo è ………….dopo 14 anni ci ha insegnato che l’importante è stare ai vertici senza debiti………..e poi se capit’ la vittoria bene.,……….altrimenti non certo si sveneranno per andarla a cercare……….dopo tanti anni non mi faccio manco più il sangue amaro………..per abbandonare lo stadio e altro ti ho detto tutto di come sto !!!

        • Infatti ero ironico ovviamente. Come ho scritto prima sono molto contento di Verdi, ma con la consapevolezza che potrebbe assolutamente non bastare.

          • Lo so……….ma quando qualcuno ci dice ARRENDETEVI ed io lo uso in modo ironico è proprio perchè è la verità………..ci dobbiamo solo ARRENDERE alle sue volontà di fregarsene della vittoria ;D

          • Infatti se le cose stanno così io il prossimo anno mi arrendo e gli tifo pure contro.
            Vutt a scarrubba tutt cos vutt vu!!

  7. Parere di cui non ce ne fotte un casso n° 3452, Diamanti : “Verdi non andare al Napoli, meglio essere il n° 1 a Bologna che il 13esimo a Napoli”.

    Mi chiedo perché quando vanno alla Juve i vari Bernardeschi, Sturaro, Rugani ecc nessuno osa dire non andate alla Juve.

  8. Secondo voi quanto durerà ora la storia dello stadio a Melito prima di finire tutto nel dimenticatoio?

    • Quest’altra PERLA la metteremo vicino ale altre…
      Lo stadio lo faccio al Vomero, a Caserta, al San Paolo.
      Mo’ a Melito.

    • Però ci sono buone probabilità del recupero del Collana visto i fondi delle universiadi………magari il pappy si accaparra qualche altro affitto pluridecennale……… ;D

  9. Intanto mi piacerebbe leggere un parere di un APPECORATO..
    Ops sono tutti spariti ….. pu mument.😆😆

  10. «Bufera Milan, inchiesta sulla vendita» titola questa mattina la Stampa di Torino, dando notizia di un’inchiesta che ipotizza una cessione della società a prezzo gonfiato e il successivo rientro di una «cifra sostanziosa». Ipotizzato il reato di riciclaggio. «Nuova tegola giudiziaria sulla campagna di Berlusconi», aggiunge il quotidiano. La stessa notizia compare sul Secolo XIX.

    La società rossonera è passata ad aprile 2017 dalle mani del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi all’imprenditore cinese Yonghong Li.

    Secondo i quotidiani, la Procura di Milano avrebbe avviato l’indagine dopo aver constatato che la vendita del Milan era avvenuta ad un prezzo di almeno 300 milioni di euro (su 720) superiore al reale valore della società. Da lì erano partite una serie di verifiche per accertare il percorso dei flussi finanziari. Infine, «in gran segreto, nei giorni scorsi, i pm – scrive La Stampa – hanno avviato un’inchiesta che tra le varie ipotesi comporta anche verifiche sul reato di riciclaggio». A coordinare l’inchiesta, il pm Fabio De Pasquale, lo stesso che in passato aveva indagato Berlusconi per la frode fiscale sui diritti tv ma che lo aveva anche difeso nella vicenda della scalata ostile di Vivendi a Mediaset. Voci sulla compravendita ne giravano da tempo – ricorda il quotidiano – tanto che l’estate scorsa l’avvocato Niccolò Ghedini aveva consegnato in procura «i documenti per attestare la regolare provenienza del denaro cinese». «Alla base dell’apertura dell’inchiesta avvenuta poche settimane fa – aggiunge – ci sarebbero nuovi documenti che dimostrerebbero esattamente il contrario». «Da dove sia partita la svolta, al momento non è ancora chiaro – si precisa – Una traccia, si deduce, che risalirebbe ai reali flussi di denaro partiti da Hong Kong».

    Il ns Pappy a confronto è un signore 😀

LASCIA UN COMMENTO