Condivisioni 0

Il San Paolo poco affollato causa prezzi e partita in chiaro sulla rete Mediaset ha ospitato questa sera la seconda notte di Champions League.

Napoli vs Feyenoord a Fuorigrotta, dopo le scoppole prese da Shakthar e Manchester City.
Insigne non vedeva l’ora di omaggiare lo sfortunato Milik con una rete. Sono bastati sette minuti per la dedica. Destro nell’angolo del portiere Jones e maglia del polacco al cielo fra gli applausi di tutti allo stadio ed a casa.

Il Napoli è altissimo stasera, mette pressione sin dal primo minuto agli uomini di van Bronckhorst che tentano la manovra ma sono accerchiati.

Il Napoli ci prova ogni momento, l’area olandese è invasa da maglie azzurre, ma deve attendere 50 minuti per il secondo gol con l’onnipresente Mertens.

Non c’è match. A mettere un po’ di pepe alla sfida, ci pensano lo scozzese Collum ed i suoi assistenti con un rigore inesistente assegnato agli ospiti, fallito da Toornstra. Reina risponde alle critiche dopo le amnesie in campionato con il rigore parato ed altri interventi importanti.

Seppellisce il match subito dopo il rigore fallito dal Feyenoord, il destro perfetto ed angolatissimo di Callejón. Gol mancato, gol subito.
Ma come sempre non manca il gol subito, al 90esimo ci pensa Amrabat, è il solito svarione della difesa partenopea: sono tutti arrabbiati.

Il Napoli sistema le cose, è a 3 punti con poche energie sprecate, a pari col Donetsk, comanda il girone Guardiola e il suo Manchester.

GIUSEPPE LIBERTINO

Vota i migliori di Napoli-Feyenoord. Spunta 3 nomi e clicca

Guarda i risultati

Loading ... Loading ...