Condivisioni 0

È stanco, non riposa mai, non ha un vero cambio. Tante le perplessità su Dries Mertens dopo le tre giornate a secco di gol. Pronta e forte è la sua risposta a tutti questa sera sotto la ‘Lanterna’ di Zena.

Turn over? No, grazie.

Al Marassi è la notte del fuoriclasse belga che stende l’attento e cattivo ‘Grifone’ rossoblu.
Il Napoli batte il Genoa dopo la notte da capolista dell’Inter. Le disattenzioni azzurre portano al gol del genoano Taraabt poi sale in cattedra uno dei veri e propri lussi della A: Dries Mertens con due grandissime reti.

Prima firma: punizione meravigliosa di destro. Seconda firma: lancio millimetrico di Diawara, stop and goal da cineteca del 14 partenopeo. Due perle magistrali dell’attaccante belga che regala un ostico primo tempo agli azzurri.

Il Genoa è alle corde dopo i primi buoni minuti di gara, non ha potuto nulla contro la corazzata azzurra. Nel secondo tempo la musica non cambia, Mertens non è stanco ed in collaborazione con Zukanovic porta a tre le marcature napoletane.

Il match sembra in cassaforte e il Genoa al tappeto, niente di tutto ciò. Il Napoli entra in un’ inaspettata confusione e soffre maledettamente fino al fischio finale. Izzo accorcia le distanze e Koulibaly è chiamato agli straordinari. Il Napoli vince ancora una volta e soffrendo. Riprende da solo la vetta del campionato con 9 vittorie e un pari. L’Inter è a -2, la Juventus e la Lazio a -3. Ostacolo infrasettimanale vincente per tutte le big, anche per la Roma e il Milan tre punti importanti. Il Benevento oltre ad essere molto debole, è davvero sfortunato.

GIUSEPPE LIBERTINO

  • Goldstein

    E abbiamo ripreso la regola del 3: tre punti in più in classifica e 3 gol rifilati all’avversario.
    9/10 vinte. Ma sì, che ci vuole???

    • siamo tutti felicissimi di questo ….. però non è un risultato eclatante poiché le altre sono li, l’Inter ad esempio è ad un pareggio di distanza

      • Goldstein

        Più di 3 punti per volta non li puoi fare

  • soleblu

    In campionato senza Albiol in campo abbiamo subito cinque dei sette gol complessivi subiti ….
    Quindi quando manca Albiol e a centrocampo mancano diversi giocatori titolari come Allan e Giorginho la squadra diventa piu’ lenta e vulnerabile….

  • Andrea88

    La cosa “bella” è che il calendario propone ancora un turno coi 3 punti obbligati, perché eccetto Milan-Juventus ci saranno Benevento-Lazio, Roma-Bologna e Verona-Inter.

    Di questo passo serviranno 92/95 punti per vincere il campionato.

  • Luis05

    Insigne che dice: “Chell’a bucchin ‘e mammet” 😂

    https://www.facebook.com/uronechannelofficial/videos/1483519901685606/

    • Goldstein

      Lo troverei più sorprendente se fosse detto da Zielinski

    • symbian

      è solo una volgarità cosa c’è di divertente..