Josè Maria Callejón sveglia il Napoli e apre le danze dopo una brutta ora di calcio fra Bologna e Napoli. Lo spagnolo batte Mirante di testa dopo aver ricevuto un assist al bacio da Lorenzo Insigne.

I due esterni azzurri si trovano a meraviglia. Oggi non possono far a meno di esibirsi insieme: sono la perfezione, altrove è tutto diverso. Napoli molto timido questa sera al Dall’Ara, il Bologna è concentrato, attento e cattivo. Ha rischiato di passare in vantaggio più d’una volta ispirato dal suo numero 9, Simone Verdi. Ma il 9 più forte in campo è Dries Mertens che indossa la 14 e continua a segnare come un vero bomber.

Altro gol, privo di esultanza stavolta. C’è anche Zielinski sul tabellino, non poteva mancare. Appena si aprono gli spazi, gli avversari azzurri sono quasi spacciati. Gli azzurri vincono anche questa con un attentissimo Reina fra i pali.

Tre gol alla prima, tre alla seconda, tre alla terza: il Napoli è lassù con Juventus e Inter dopo 3 giornate di campionato a punteggio pieno, la Champions con lo Shakthar e il ‘derby’ contro il Benevento in fondo alla classifica di A sono dietro l’angolo.

Due gare in una settimana: comincia per davvero la stagione dei doppi e tripli impegni. La Juventus è sempre la squadra da battere, il Napoli segue a ruota. C’è anche l’Inter senza coppe, poi una bella Lazio, Roma da verificare, Milan da rettificare. Sembra una lotta a 3 dopo le prime 3.

Giuseppe Libertino