Condivisioni 1

Il Napoli lascia anche la Coppa Italia dopo la Champions League, chissà come finirà l’avventura in Europa League e la sfida con la Juventus, l’Inter e le romane in campionato per un bilancio definitivo della stagione azzurra.

La bestia nera del Napoli è sempre l’Atalanta, la bestia nera di Sarri è sempre Gasperini. Con i big o senza big la Dea fa sempre scherzetti al Napoli. Gasperini dimostra di essere superiore a Sarri ancora una volta e vola in semifinale di Tim Cup contro Juventus o Torino.

La campagna acquisti, le scelte di Giuntoli, gli infortuni importanti, il turn over di Sarri, la gestione superficiale di alcune cessioni, hanno creato questo strano scenario intorno al Napoli che probabilmente punterà secco al campionato fino a maggio giocando anche l’Europa League con più riserve che titolari. Escludendo il gran ritorno al San Paolo contro il Manchester City, il Napoli di coppa al momento è tra i più deludenti degli ultimi anni.

GIUSEPPE LIBERTINO

77 COMMENTI

  1. @ Antonio
    Sono con te senza se e senza ma.
    Per dirla alla Bellavista dico “resistete!!”.
    PICIUCCIO 77 è da ricovero coatto.

    Non scrivo più quasi mai di calcio, è inutile, ma ieri Umberto ed anche El Fuser hanno scritto moltissime cose condivisibili.
    Peccato non poterli leggere più spesso.

  2. Eh niente quando Sarri metteva i titolari veniva criticato perché secondo gli “esperti” del blog faceva poco turnover… deve mettere a Rog, Ounas, Sepe, ecc.ecc.
    Adesso che l’ha fatto pure viene criticato per non so che cosa.
    Nel frattempo dalla partita di ieri è venuto fuori un dato unico ed inequivocabile:
    LA SQUADRA GIRA SOLO 12-13 GIOCATORI e ANTONIO MARENNA, LUIS, WPOCHO EL (tutto) Fuser (+ multinick vari) di pallone non ne capiscono un fico secco. Ma questo però già si sapeva, abbiamo avuto solo la conferma.
    Sepe non vale Reina
    Rog non vale Allan
    Daiwara non vale Jorginho
    Chicchirichi’ e Paksimovic non valgono Albiol e Kk.
    Ounas non vale Mertens e neppure Callejon
    Giaccherini non vale Insigne.
    E così via…
    Eh ma il grande presidente ha fatto una grande campagna acquisti vuoi mettere? Siamo fortissimi ARRENDETEVI
    😂😂

  3. io sono sempre dell’avviso che non bisogna censurare ed ognuno è libero di esprimere il proprio concetto evitando di offendere le persone.

    Certo che qui c’è gente che si scandalizza per le offese ricevute e poi plaude alle offese fatte da taluni verso un blogghista.
    che equlibrio

    • Ovvio in fondo devono pur combattere il bloggista che lo mette a figurella o no?
      E allora in tal cso vai col cambio nickname, insulti e via dicendo.
      Peccato che a me diverte. Anzi mi sconquasso dalle risate😆

    • E’ normale perdere le staffe e condivido che il buon Zuccala’ alias Marenna (unica diotomia che riconosco ufficialmente ndr) sia un perseguitato special da Raf.
      Tuttavia so come Raf e’ fatto e me lo terrei cosi’, vuole l’ultima parola. E mai gli avrei rivolto certe frasi.
      Credo pero’ che la redazione debba chiarire definitivamente se vuole un taglio piu’ libero e amicale oppure se voglia fare concorrenza al servo e salottiero Napolista. In caso serve legittimare Antonio Ferrigno (e non solo) ad avere uno spazio fisso suo perche’ se lo merita, non puo’ mettere lui e ”personaggi” come me e Raf sullo stesso piano.

        • I miei account ufficiali sono coinvolti nella politica, perche’ dovrei darli in pasto al calcio? Chi scrive sopra e’ del mondo ”ufficiale” di sopra, i commenti lasciano il tempo che trovano.

          • Comunque, credo di aver espresso il concetto chiaramente: la redazione deve prendere posizione, concordo su questo con… ZUCCALA’!

          • L’anonimato in un blog formato in prevalenza da TROLL come te a Antonio aiuta.😆

        • In tal caso come faresti poi a cambiati la parrucca?
          Dovresti vivere con un solo nickname lo sai??😂

      • basterebbe entrare nel blog per commentare e non per imporre il proprio pensiero cercando di sminuire continuamente i commenti altrui ….
        mi spiace ma in questo Pinuccio è indifendibile
        poi ognuno reagisce a modo suo, io per esempio continuando a scrivere a dispetto delle migliaia di post ripetititivi e degli epiteti spesso non eleganti

        ad Antonio vorrei solo ricordare che quando sono entrato nel blog, diversi anni fa, c’erano tanti personaggi che scrivevano cose interessanti e che rimpiangiamo, personaggi tuttavia che non mi riservarono un’accoglienza piacevole, soprattutto quando scrivevo qualcosa fuori dal coro, io ho saputo resistere e spesso fare finta di niente perché il mio obiettivo è sempre stato quello di confrontarmi e non di prevaricare

      • Scusa PRUDENZIO, faccio umilmente notare il mio disaccordo con te. Ma che è ci sono blogghistti e blogghisti. Qui siamo tutti uguali e NESSUNO , DICO NESSUNO può rivendicare una superiorità che REALMENTE non c’è.
        Prudenzio sei stato IMPRUDENTE nello scrivere

        • Ho espresso una mia opinione, te la riporto di nuovo: la redazione deve scegliere se siamo tutti blogghisti, oppure se ci sono blogghisti e commentatori ufficiali, i quali devono poter scrivere il loro articolo ufficiale di sopra come i Perillos, ed inoltre se i commenti debbano essere filtrati.
          Io mi colloco al livello libero commentatore macchietta di Raf, dovunque tu ritenga di collocarti, hai il mio plauso. Che senso ha tenere Antonio (od altri) in questo limbo.

          • Antonio scrisse qualche articolo tempo fa no? Potrebbe avere quello spazio e limitare le sue risposte in quell’ambito, come fanno al Napolista.

          • mi giunge nuova che antonio marano sia un commentatore ufficiale…
            Vi prego altrimenti na vuotamient e stommac

          • Il giudizio del pubblico per chi si espone e’ incontestabile, caro Raf. O forse il mondo dorato da Cortina ti da alla testa?
            definizione MACCHIETTISTICO (lo dico a me e mia sorella ndr)
            TEATR Personaggio comico creato per caratterizzare un tipo particolare, per definire un costume: ESEMPIO la m. dello scolaro ignorante, la m. del tifoso contestatore

  4. Il 21 a costo di finire la partita in 8, ma devono sputare il sangue in quel campo e portarsi i 3 punti da Bergamo.

    Detto questo, se ce ne fosse stato ancora bisogno, la partita di ieri ha messo in evidenza le solite inevitabili, dette e straridette criticità: fuori Ghoulam il nostro reparto terzini non è all’altezza del primato in classifica, fuori Milik non abbiamo una sola alternativa valida in attacco. È vero che la sfortuna ci ha visto benissimo, ma sono bastati due infortuni per andare in difficoltà. Ora leggo che il Chievo non vuole darci manco più Inglese, insomma si avvia un altro bel gennaio di telenovelas.
    Ovviamente non siamo assolutamente in crisi, sabato abbiamo subito l’occasione per ripartire, ma se dopo il mercato (?) estivo lo scudetto era visto come un’impresa incredibile, dopo questi due infortuni sarebbe un miracolo assoluto. Almeno questo è il mio pensiero, condivisibile o meno.

  5. i limiti della rosa sono evidenti ieri o napul mi pareva l’empoli, tra noi è la Juve la differenza è abissale come rosa, come società e come direzione tecnica, Vi ricordo che anche l’atalanta aveva le riserve in campo, ed anche l’atalanta gioca in europa, e che l’atalanta certamente non fattura piu del napoli, embè commè stu fatt

    • Mentalità vincente che non abbiamo. Sarri è stato chiarissimo, la squadra gioca per il campionato. L’Atalanta invece gioca le coppe con la mente libera, tanto che arrivino 5 o 8 in campionato non cambia assolutamente nulla.

        • In primis la società a mio avviso, perché se fosse stato fatto un mercato degno di questo nome avrebbe dato input ai giocatori che si sarebbe lottato per vincere e invece viene fatto il mercato per non alterare gli equilibri di squadra, sciocchezza incredibile. Poi sicuramente l’allenatore, ma pretendere la botte piena e la moglie ubriaca mi sembra un po’ troppo. Siamo campioni d’inverno, da qualche parte doveva lasciare qualcosa, era inevitabile.

          • bravo Andrea!!! lo sostengo da anni … la mentalità vincente non la compri sul mercato … tu sul mercato devi comprare giocatori forti, la mentalità vincente deve suggerirla ed alimentarla la società!!

  6. adl ha capito che è meglio investire nei giornalisti anzichè nei giocatori, con loro con qualche posto in tribuna te la cavi, perchè non è possibile dare ad inizio campionato il napoli favorito e iaaa

  7. la partita di ieri ha messo in evidenza i nostri limiti, limiti noti ai più, per questo non c’è da rammaricarsi ma solo da fare un plauso ai nostri ragazzi

    detto questo siccome si migliora solo se si cerca il pelo nell’uovo voglio sottolineare alcuni aspetti perfettibili, resta inteso che l’unico vero miglioramento di vasta portata sarebbe intervenire massicciamente in questo mercato con uomini all’altezza e pronti

    in primis molti giocatori sono entrati in campo con sufficienza, consciamente od inconsciamente molti hanno selzionato la partita come meno importante, questo è un bene poiché vuol dire che anche loro hanno compreso i propri limiti e pertanto viaggiano verso un unico obiettivo, ha anche un risvolto negativo poiché vuol dre che non abbiamo la statura caratteriale e motivazionale per affrontare più competizioni

    mario rui ha mostrato tutti i suoi limiti di giocatore buono per una media classifica di serie A, a parte le doti di palleggio non ha fisico, non ha visione di gioco, non ha progressione ed in difesa ha sbagliato spesso i movimenti lasciando in gioco gli avversari, non doveva essere l’uomo che già conosce i movimenti di sarri?

    sarri non può constantemente farsi mettere in difficoltà e farsi battere da gasperini, che ogni volta ripropone lo stesso copione e puntualmente la spunta, sarri su qeusti aspetti deve crescere prendendo esempio da allegri, giusto per fare un nome

    ounas è un acquisto inconsistente per la causa napoletana, è leggero e non pronto per il campionato italiano, il rischio è che se si deprime faccia la stessa fine di vargas, il suo rendimento insieme con quello di rui sancisce un mercato estivo fallimentare

    rog zielinsiki e diawara non fanno ancora il salto di qualità che è più mentale che tecnico, è vero che se giochi poco diventa più difficile ma da giovane devi essere affamato e cannibale se ti vuoi conquistare un posto in squadra, credo che nel napoli si stia troppo bene, un ambiente troppo familiare, e questo non sia favorevole per la crescita mentale dei giocatori, al momento onestamente su questo centrocampo del futuro non scommetterei

  8. è da analizzare anche le prove di zielinski, rog e diawarrà ,, ma questi vanno sempre allo stesso modo non crescono, mai una scossa alla partita, Ounas non lo considero propio forse è buon pà primavera

  9. Caro Lesettemaschere WPocho Angelo Azzurro ecc.ecc. ti rispondo qua.

    ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Palomino; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Cristante; Cornelius, Gomez

    Detto questo ieri l’Atalanta per 9- 10/11 esimi ha giocato con la formazione titolare. Per poi impiegarli nel secondo tempo.
    Punto 2 è una questione di stimoli. La squadra tutta adesso è concentrata sul grande obiettivo che si sono prefissati (loro).
    Cambinickname ma non le PERLE 😆

  10. Ieri tanta delusione ma i nostri sono entrati in campo senza voglia e senza nessun intenzione di vincere….detto questo faccio notare che gia’ contro il Crotone nel secondo tempo abbiamo rischiato non poco il pareggio…..insomma mentre l’anno scorso di questi tempi si assisteva ad un Napoli scoppiettante adesso fatichiamo non poco a portare a casa il risultato …anche contro il Crotone abbiamo faticato non poco…speriamo bene….

  11. note positive di ieri:

    niente supplementari
    niente due partite ulteriori con la Rube
    Sepe due tiri due gol, possiamo rivalutare Reina
    niente infortuni, forse qualcosina Hysaj
    Mertens tornato al gol

    tanta roba

  12. Mi candido ufficiamente per creare il mio spazio LA BOMBA SEXY DI AZZURRISSIMO, ogni mese vi illustro una topona del mondo del calcio nei dettagli.

  13. La mentalità vincente.

    Il Napoli mi compra Paksimovic Ounas, Puffo Rui, Scarf…
    La Juve Matudi Bernardeschi Dybala Higuain…

    Detto ciò la mentalità chi la da??
    L’allenatore o la società??
    😆😆

  14. Ma per cortesia che qua ci stava un attesa su Ounas che sembrava panchinassimo Messi. In realtà è sul un ragazzino che sbaglia sempre la giocata. Speriamo.solo in Sarri e i titolarissimi va

  15. Ounas voglio Ounas deve mettere Ounas!
    Fino a ieri sembrava che SARRI stava bruciando Maradona😆😆

  16. Non ha i soldi.
    Se li ha non li spende per il livello raggiunto dalla squadra.
    Quando li spende, è perché ne ha incassati moti di più.
    Non si creda alla crescita fatta in questo modo, perché l’economia viene bloccata dal potere… a partire dal Calcio… ed il capo di questa struttura di potere ne è parte integrante, altrimenti non finanzierebbe il cinema, ne’ avrebbe preso con moneta fallimentare il Napoli).
    L’alternativa sarebbe quella di fare investimenti VERI ( non tanto in calciatori) per crescere aumentando il volume degli affari e del fatturato…. ma in un ambito ingessato se lo possono permettere sceicchi e zar ( ad oggi in misura adeguata NEMMENO gli americani per il medesimo …ingessamento) che hanno mire ulteriori e diverse da quelle del football.

    Cambiare le cose è cosa possibile e che accadrà, ma per …motivi… NON volontari.

  17. La PERLA DEL GIORNO:

    ANTONIO MARANO È DIVENTATO IL COMMENTATORE UFFICIALE DI AZZURRISSIMO.
    Bisogna solo capire se portarlo al nostro misero livello di commentatori macchiette o elevarlo a BISCARDI😂😂😂

    • Come al solito prendi un fatto e lo stravolgi con la tua interpretazione.
      Antonio ha gia’ scritto articoli e ha chiesto di chiarire i ruoli. Mi associo alla sua richiesta, non certo alle sue idee balzane sulla proprieta’.

    • Ma perché tu ti piangi ancora la coppola Italica?
      Ma che ce ne fotte? Una coppetta in più o on meno non cambia nulla

        • Meglio di no…specialmente quando dici che voglio sminuire i commenti altrui.
          Ovvio se mi esaltano l’arrivo di Grassi cosa vuoi che faccia??😗

          • basta il tuo post precedente per chiarire ciò che sto sostenendo, non c’è bisogno d’altro …

            riguardo a Grassi invece ti dico per l’ultima volta che Regini è ancora più promettente, il vero fallimento è non aver inserito Regini nell’attuale rosa ….

  18. Comunque che i tifosi del Napoli siano strani, su questo non ci piove. Su Facebook sulle varie pagine ora si lamentano del turnover…

  19. dobbiamo però fare un pò di chiarezza
    un giocatore non cresce o perché l’allenatore non è in grado di alimentare la sua crescita o perché il calciatore intrinsecamente non ha le qualità per crescere …… quì possiamo discutere quanto vogliamo ma mi sembra che il buon Sarri sappia “abarthizzare” ..

    la vera questione sul Napoli però non è questa ….. se vuoi competere per la vittoria non ti puoi permettere al contempo di avere una politica di crescita dei giocatori …….. è qui il vero malinteso sul Napoli … o li prendi forti e formati e gli alimenti solo la mentalità vincente oppure li prendi da formare ma a quel punto non sarai competitivo per il vertice … le due cose non possono andare a braccetto altrimenti l’Atalanta avrebbe oggi 10 scudetti perlomeno

  20. Ha ragione Marittielllo quando dice: Na vuotamient e stommac esagerat

    Mo ci sono i santoni del blog, quelli con al priorità e quelli senza..eghià. Già diventa insopportabile leggere i post di certi presunti giornalisti, ma ne aggiungiamo degli altri

  21. Quello che VOLUTAMENTE ed intelligentemente ha fatto Sarri NON È turn over, ma stravolgimento per far capire al capo
    -1 -NON abbiamo alcun fenomeno in panca;
    -2 – NON abbiamo alcun fuoriclasse, ma solo buoni giocatori senza spessore fisico.
    -3 – senza un gruppo collaudato NON si va da nessuna parte.
    -4 a le riserve idonee ad inserirsi cioè quelle funzionali al tricolore o alle partite di Champions, che sonoquelle che vogliono andar via perché altrove giocherebbero di più, VANNO TRATTENUTE.

LASCIA UN COMMENTO