2 Condivisioni

A Radio Marte, nel corso di Marte Sport Live è intervenuto Enrico Fedele, dirigente“A Napoli sono successe cose mai avvenute nel calcio. De Laurentiis aveva il diritto di mandare la squadra in ritiro, ma doveva avvisare prima l’allenatore. Ancelotti ha commesso diversi errori: ha sbagliato a commentare la scelta del presidente alla stampa, doveva parlare con De Laurentiis. Le parole di Insigne ieri nel post gara, sono chiare: il gruppo sta con l’allenatore e quindi contro la società. Detto questo, quando accade l’ammutinamento, l’allenatore deve fare gruppo con lo spogliatoio, ma quando a fine gara va a Castelvolturno, mette in cattiva luce il gruppo. Non credo alle ipotesi Allegri o Spalletti, credo più all’idea di un traghettatore.Il Napoli è retto da una sola persona e non guarda in faccia a nessuno, nel bene o nel male. Non sono tenero con De Laurentiis, ma se si viene a Napoli si è coscienti di quello a cui si va incontro perché il presidente non si nasconde, è chiaro e trasparente e a mio parere in questo momento a Napoli ci sono delle situazioni insanabili. Mi dicono che sia in corso una call conference tra De Laurentiis e Ancelotti: i due provano a trovare un punto di incontro”. 

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.