2 Condivisioni

Mimmo Malfitano, giornalista della Gazzetta dello Sport, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di “CalcioNapoli24 Live“: “Situazione Koulibaly e Maksimovic? Non credo partiranno entrambi, certo Kalidou è l’obiettivo principale del club: venderlo per fare cassa è l’obiettivo. Gattuso in una situazione ancora ibrida, cosa farà con la formazione all’esordio di Serie A? E’ un anno che si dice debba andare via Koulibaly. Ha già in tasca l’accordo col City, ma è chiaro che ormai il difensore provi un senso di arrivederci alla città e alla gente. E’ una situazione che De Laurentiis deve rivedere un po’ la sua pretesa iniziale: inutile parlare di 80-100 milioni, queste cifre non rientrano nel target del mercato attuale. Se il City dovesse mantenere la valutazione di 70 milioni, credo che il difensore vada venduto immediatamente senza un attimo di esitazione. Se ciò non sta avvenendo, vuol dire che da Manchester non sono convinti di spendere questa cifra, o se abbia presentato un’offerta minore di questa cifra.

Deadline fissata? Credo di sì, sarebbe controproducente per tutti portare avanti una situazione del genere, senza venire al dunque. Koulibaly da un anno sa che il club vuole venderlo, da un anno sente che verrà ceduto. E’ da un anno che sente che interessa al Manchester City e al Paris Saint-Germain. Il City attraverso Ramadani, il suo agente, gli ha già trovato un accordo con uno stipendio milionario. I sentimenti, fino ad un certo punto: va venduto, semmai dovesse restare Gattuso dovrà recuperarlo soprattutto mentalmente. Fino a quando De Laurentiis vorrà continuare così? Dinanzi ad un mercato fermo, il Napoli ha l’opportunità di incassare un po’ di danaro e che lo faccia: 70 milioni sono più che ben pagati oggi. De Laurentiis deve convincersi che quei prezzi che chiede non sono praticabili per questo mercato. Il valore di Kalidou continuerà a scendere, se decidesse di venderlo l’anno prossimo, ma non per rendimento ma per l’età. Ne avrà 30.

Centrocampo? Siamo certi che De Laurentiis investirà laddove dovesse vendere Koulibaly? Tu pensi che il Napoli riuscirà a vendere 14-15 giocatori da qui alla fine del mercato? Improbabile, a meno che non li mandi in prestito pagandone l’ingaggio. Uno come Ghoulam, ad esempio, chi lo prende con l’ingaggio che ha con i problemi fisici che ha? O chi prende un Younes a 20-30 milioni come crede di venderlo De Laurentiis, o Ounas a 15 milioni? Il mercato del Napoli è fermo per le valutazioni che non trovano congruenza col mercato e con le richieste del mercato.

Serve un centrocampista-incontrista che dia la possibilità a Gattuso di lavorare sul 4-2-3-1, diversamente si tornerà al 4-3-3 anche già col Parma. Sarebbe troppo rischioso giocare con Demme e Zielinski, nessuno dei due è in grado di poter sopportare il peso del centrocampo. Magari si può adattare Mertens a destra, con Demme-Zielinski-Fabian a centrocampo nell’esordio in Serie A.

Petagna? E’ stata sbagliata l’idea immediata di vedere in Petagna un giocatore di passaggio. Questo ha 25 anni, un fisico incredibile e se ha la palla tra i piedi è difficile togliergliela. E’ uno dei pochi centravanti con Dzeko in grado di far salire squadra, tenere palla e accompagnare i movimenti degli altri attaccanti. E poi è uno che quando ha una chance, non sbaglia. E’ fra i migliori attaccanti italiani, Gattuso non è stupido e lo tiene in considerazione: avremo in questo giocatore la risoluzione di parecchie partite. Non sempre il Napoli avrà vita facile, avere uno là davanti”.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.