Condivisioni 0

“Inglese? La permanenza fino a giugno è ormai pressoché certa”. Poche parole per il Corriere di Verona, ma dirette. L’attaccante non si muoverà prima dell’estate. Esclusa definitivamente, dunque, l’ipotesi che Inglese possa arrivare al Napoli a gennaio. La società azzurra aspetta Milik ed anche Verdi. Tuttonapoli.net

  • robertoLEONEda tastiera

    ‼️ Da Verona annunciano: “Inglese-Napoli, tutto rinviato a giugno”–

    questa è una bella notizia

    Io più vedo i filmati su Verdi e più penso che non verrà

  • robertoLEONEda tastiera

    Certo che ci distiguiamo. Prendiamo un giocatore e manco lo possiamo utilizzare, Vabbè questo se fosse venuto manco avrebbe giocato

  • Andrea88 Aspettando Maksimovic

    Comunque le altre società italiane dovrebbero amare ADL. Con gli anni ha aggiustato i bilanci di Udinese, Empoli, Torino, Chievo e ora vediamo se va in porto anche col Bologna.

  • Andrea88 Aspettando Maksimovic

    Ho la febbre e purtroppo non posso fare molto quindi perdonate gli sproloqui che farò oggi. Di De Maggio si sa nulla? No perché per Ghoulam se tutto va bene sarà a disposizione fra un mese e per Milik probabilmente servono ancora un paio di settimane di attesa. Capisco che dire che va tutto bene, che ADL è il miglior presidente di tutte le galassie è il suo compito… ma ora chi glielo dice che senza terzino e una punta forse solo con Verdi ci facciamo un po’ poco?

  • Umberto

    Fino a due mesi prima di prendere Maradona … Ferlaino – cosi’ recitavano unanimi le cronache dell’epoca – aveva sotto casa chi minacciava di sparare bombe…
    Da quando prese il Napoli negli anni sessanta fino a Savoldi… e poi oltre… l’unica frase che Ferlaino pronunciava prima, durante e dopo il calciomercato era questa: il bilancio deve essere in ordine.
    NON vi era alcun limite imposto dall’UEFA, ne’ alcun Fair Play finanziario.
    La frase, di per se stessa ovviamente giusta, logica e …morale, finiva di fatto con l’essere – quando applicata sempre ed alla lettera – abbastanza ingiustificata rispetto ad oggi perché il calciatore acquistato era vincolato alla società che ne possedeva (nel senso proprio del termine) il cartellino.
    NON vi era di fatto alcuna scadenza contrattuale, quindi alcuna necessita’ di rinnovo, e nessun obbligo giuridico di adeguare gli stipendi.
    Gli …adeguamenti naturalmente avvenivano… ma quelli sostanziali… di effettiva ricchezza economica… solo per i giocatori di fascia alta.
    Tutti erano trattati come… cose.
    A quell’epoca risalgono i calciatori considerati come…bandiere…
    i quali Non potendosi muovere da un posto…tanto valeva dedicarvici …anche il nome e …l’anima…nella buona…se inseriti in una realtà’ economica industriale (per le strisciate) e nella cattiva (per tutte le altre ) sorte.

    Pertanto – dopo aver firmato per una società i calciatori potevano essere trattenuti .. vita natural… e potevano perfino non essere utilizzati …se davano fastidio… senza alcuna scadenza: I giocatori in pratica Non potevano scegliere di andar via.
    I presidenti si potevano permettere di non far giocare MAI e far terminare di fatto la carriera calcistica a chi dava fastidio e chiedeva di non andare in una società’ che pure ne aveva acquistato il tesserino.

    Sulla base delle possibilità effettive NON comprare all’epoca di …Ferlaino… era quindi molto più grave del Non comprare…oggi.

  • Umberto

    Il fatto che la guarigione clinica di un ragazzo gravemente infortunatosi …vada bene e in tempi brevissimi … per quanto sia una faccenda ottima, NON PUO’ … NE’ DEVE significare … che lo si utilizzi.
    Dall’infortunio tre mesi per la guarigione?
    NECESSITANO almeno altri tre mesi per il vero inserimento in squadra ed ottenere prestazioni agonisticamente vicine a quelle effettuate prima del sinistro.
    Per come giocavano prima dell’infortunio … Ghoulam lo vedremo da aprile…se tutto andrà …benissimo.
    Il …Milik …NON ancora per i miei gusti convincente ma… già (parzialmente) abarthizzato da Sarri… NON lo abbiamo mai visto… dopo il primo incidente… e questo mi aggiunge moooolti dubbi alle già forti perplessità precedenti al primo infortunio… figurarsi dopo il secondo.
    Si accettano smentite e… si accettano…miracoli… per entrambi.